Riva Ligure, fino al 3 settembre è attivo il servizio infermieristico del litorale

Ha lo scopo di mettere a disposizione di tutti i turisti e frequentatori degli stabilimenti balneari un trattamento di primo soccorso sul litorale

Riva Ligure. È partito da dieci giorni il servizio infermieristico del litorale di Riva Ligure che sarà attivo fino al 3 settembre prossimo, dalle 16 alle 18:30, presso i locali della Casa della Salute, siti in Via Giardino.

Il nuovo presidio, che è garantito gratuitamente ed in forma volontaria dal consigliere incaricato alle Politiche di Educazione alla Salute Caterina Gatti, ha lo scopo di mettere a disposizione di tutti i turisti e frequentatori degli stabilimenti balneari un trattamento di primo soccorso sul litorale, che va ad integrarsi con l’ambulatorio turistico di Asl 1 Imperiese, aumentando la sicurezza delle spiagge.

In un territorio che va dal Rio Santa Caterina verso Santo Stefano al Mare al Torrente Argentina verso Taggia, che conta punte di oltre 10 mila presenze in estate, nella prima settimana, i dati riportano di media circa 12 accessi al giorno. Con questo progetto si intende destinare ai villeggianti, così come ai residenti che frequentano le spiagge del litorale rivese, un servizio di assistenza e cure immediate in caso di necessità. Una garanzia per la salute e il benessere di tante famiglie, dei bambini e degli anziani che nei mesi estivi popolano gli oltre 2 kilometri di spiagge locali.

«Pur nella situazione di grande attenzione relativa all’emergenza – dichiara il sindaco Giorgio Giuffraci siamo prodigati per attivare un nuovo servizio destinato ai frequentatori delle nostre spiagge, a prescindere dal fatto che siano residenti od che amino trascorrere le proprie vacanze nel nostro paese». «Ringrazio di cuore – prosegue – il consigliere incaricato alle Politiche di Educazione alla Salute Caterina Gatti per la preziosa opera di volontariato tesa a rendere la nostra comunità sempre più solidale ed ospitale. Questo gesto straordinario ci riappacifica con il mondo in un momento altrettanto straordinario».

Il presidio, svolto 2 giorni alla settimana (martedì e giovedì), fornisce un servizio esclusivamente infermieristico su tipologie di interventi, quali, a titolo esemplificativo, il trattamento di piccole ustioni, punture di insetto, meduse, tracine; estrazione di schegge o corpi estranei; primo soccorso oculistico e oftalmico; effettuazione di immobilità ortopediche provvisorie.

«La Civica Amministrazione – aggiunge Giuffra – con questo progetto conferma gli impegni e l’attenzione per la crescita e lo sviluppo del litorale. Un servizio utilissimo, che vuole alleggerire l’affluenza al Pronto Soccorso e fornisce la possibilità di accelerare e semplificare notevolmente l’accesso ad un servizio di primo soccorso per chi si trova sulle nostre spiagge». «È un ulteriore segnale di tranquillità e di accoglienza – conclude – che rende la nostra località tra le più sicure nell’offerta turistica della Riviera dei Fiori».