Riapre a Imperia la Biblioteca del Polo Universitario: gli studenti tornano al campus

L'accesso alle sale di lettura della Biblioteca del Polo sarà possibile a partire dall’8 luglio ma, per motivi di sicurezza, solo tramite prenotazione

Imperia. Nel pieno rispetto delle norme di contenimento del contagio, l‘Università di Genova, di concerto con la SPU, Società di gestione del Polo didattico imperiese, ha inserito la Biblioteca del Polo di Imperia tra le strutture che riapriranno le porte agli studenti e agli utenti in generale.

L’accesso alle sale di lettura della Biblioteca del Polo sarà possibile a partire dall’8 luglio ma, per motivi di sicurezza, solo tramite prenotazione; i posti a sedere saranno appositamente distanziati e segnalati da cartelli, e nei locali della biblioteca, ampi e luminosi, sarà garantito un costante ricambio d’aria. Le sale saranno dotate di dispositivi per la protezione individuale (igienizzante mani, guanti monouso su richiesta) e sottoposte ad accurata pulizia quotidiana. La consultazione dei volumi sarà possibile rivolgendosi al personale, e il prestito sarà aperto. In ordine alla necessità di garantire le massima sicurezza, tutti i volumi utilizzati dagli utenti verranno sottoposti a quarantena di 72 ore prima di essere rimessi a disposizione dell’utenza. per le prime settimane l’orario di apertura, a livello sperimentale, è stabilito dalle 9 alle 13 dal lunedì al venerdì: è previsto, successivamente, l’ampliamento dell’orario anche secondo le necessità che saranno rilevate.

Questa iniziativa si aggiunge ai servizi già attivi presso la Biblioteca nel periodo del lockdown e nella fase 2, quali il prestito su appuntamento, la fornitura di documenti digitalizzati a studenti e tesisti, la consultazione e l’assistenza all’uso delle banche dati e delle risorse elettroniche di Ateneo, per tutte le aree disciplinari.

La Biblioteca del Polo Universitario si trova all’interno del “campus” di Via Nizza 8, nell’edificio superiore; al momento l’accesso al campus è possibile solo tramite la cancellata della rotonda “di Caramagna” , che dà accesso al parcheggio interno, riaperto per l’occasione.