Quantcast

Regionali 2020, candidature: Vassallo e Roggero due nomi nuovi per Polis

Se tramontassero le ipotesi Luigi Sappa e Gabriella Manfredi, ma restano alte le quotazioni di Luigino Dellerba e di un terzo nome femminile top secret

Imperia. Polis, l’associazione politica che fa capo al sindaco del capoluogo Claudio Scajola è pronta a lanciare il ticket  formato da Simone Vassallo e Marcella Roggero nell’agone delle Regionali 2020 in programma a settembre.

Quella di candidare due assessori della giunta Scajola, non a caso due fedelissimi dell’ex ministro, è l’ipotesi di giornata sul tavolo delle trattative in casa Polis, nel caso in cui, per motivi diversi, non dovessero concretizzarsi le candidature dell’ex sindaco Luigi Sappa che almeno inizialmente ha espresso qualche riserva e quella di Gabriella Manfredi, figlia dell’indimenticato parlamentare e sottosegretario democristiano Manfredo Manfredi.

La vera novità a questo punto riguarda il nome dell’assessore alle Manifestazioni Simone Vassallo, essendo già stato speso il nome della su collega alla Cultura Marcella Roggero che sembrava in un primo tempo non aver molta voglia di scendere in campo. Non tramontano nemmeno le idee  Luigino Dellerba e Roberta Minasso  e quella di un terzo, importante, nome femminile rimasto finora top secret e affiancato all’inizio allo stesso Dellerba.

La costituzione di una lista sotto le insegne di un  “grande centro”, formato da Forza Italia, Polis,  e (ma non è ancora certo) da Liguria Popolare che sta cercando anche eventuali altre sponde di approdo, unitamente all’approvazione della nuova legge elettorale regionale  che non prevede più il cosiddetto listino,  a sostegno del presidente della Regione uscente Giovanni Toti, ha risvegliato il clima da campagna elettorale che si stava, soprattutto in casa centrodestra, un po’ assopendo.

Non oltre l’inizio della settimana prossima il quadro di cordate e candidati dovrebbe schiarirsi.