Ospedaletti, maestra della scuola estiva positiva al covid. In quarantena bimbi di una classe foto

L'insegnante si era presentata in pronto soccorso per problemi di salute dove è stata sottoposta al tampone

Ospedaletti. E’ scattata la quarantena per alcuni bambini, in seguito a un tampone risultato positivo a cui è stata sottoposta una maestra della scuola estiva della città delle rose. Il caso si è verificato venerdì scorso, quando l’insegnante di una delle tre classi della scuola ricavata nei locali comunali di via XX settembre (e non nel plesso di corso Marconi), si è recata in pronto soccorso per dei problemi di salute, venendo sottoposta, come da protocollo, al test del coronavirus. Il risultato è stato positivo.

Ecco allora scattare il protocollo dell’Asl1. I genitori dei piccoli alunni sono stati invitati dal Comune, il giorno stesso dell’evento, a “ritirare” immediatamente i propri figli da scuola e, dall’azienda sanitaria, a porli in quarantena.

Il caso ha generato non poche reazioni in paese, anche se la notizia è stata mantenuta sotto stretto riserbo dalle famiglie coinvolte. A quanto si apprende, oggi l’Asl1 sottoporrà a tampone tutti gli alunni venuti a contatto con la maestra risultata positiva, anche se i sanitari dell’Asl hanno specificato che la carica contagiosa della signora non è preoccupante. Fortunatamente, sembrerebbe che le aule fossero state divise per piccoli numeri di bambini (meno di una decina ciascuna), anche se, come raccontano testimoni, i giovani erano soliti trascorrere le ore di svago e del pranzo tutti insieme. Le attività della scuola continuano normalmente e gli alunni che risulteranno negativi ai controlli potranno essere riammessi.

Il sindaco Daniele Cimiotti, intervenendo sul caso, specifica che: «Nel centro estivo le sezioni sono organizzate in piccoli gruppi di massimo cinque bambini nella fascia d’età compresa tra i 3 e i 5 anni, e di massimo sette bambini nella fascia d’età compresa tra i 6 e gli 11 anni, come previsto dalle linee guida nazionali e regionali, a loro volte suddivisi in quattro sezioni, ciascuna con il proprio personale educativo e le attività in esse svolte (gioco, pranzo, laboratori ed uscite) avvengono in modo distinto e senza alcun contatto tra i gruppi». Conclude il sindaco: «Tutto il personale della scuola estiva è stato dotato di tutti i DPI previsti, per persone ed utenti, è stato sanificato prima dell’apertura e viene sanificato regolarmente due volte alla settimana».