Ospedaletti Calcio e Comune al lavoro per il ripristino del campo, Barbagallo: «Abbiamo un grande progetto»

Cimiotti: «Pronti a partire. È una società sportiva che funziona e anche per questo vogliamo dare loro un campo funzionale nel più breve tempo possibile»

Ospedaletti. Ormai è cosa certa: per la nuova stagione l’Ospedaletti potrà nuovamente contare sul proprio terreno di gioco. Il Comune è pronto ad affidare i lavori per il ripristino del campo dopo i danni provocati dall’ondata di maltempo a fine 2019.

«La riapertura del campo è di fondamentale importanza per i nostri ragazzi – dichiara il presidente dell’Ospedaletti, Luca Barbagalloper la prossima stagione stiamo pianificando un progetto nuovo e strutturato sempre mettendo al centro la crescita umana e sportiva dei nostri ragazzi, motivo per il quale ritrovare il nostro campo assume un ruolo centrale».

In merito al ripristino del campo arrivano anche le rassicurazioni da parte del sindaco Daniele Cimiotti: «La pratica per il recupero del campo sta andando avanti, abbiamo presentato i progetti e siamo pronti a partire rapidamente siccome sarà un affidamento diretto e non ci saranno tempi di attesa».

«L’Ospedaletti Calcio è un fiore all’occhiello per la nostra cittadina – prosegue il sindaco Cimiotti – fa giocare oltre 200 ragazzi grazie al suo settore giovanile e con la prima squadra ha raggiunto per la prima volta l’Eccellenza conquistando anche la salvezza sul campo. È una società sportiva che funziona e anche per questo vogliamo dare loro un campo funzionale nel più breve tempo possibile». «L’appoggio dell’amministrazione per l’Ospedaletti c’è, c’è stato e ci sarà, ne è la prova quello che stiamo facendo in questo momento – conclude il sindaco – metteremo la squadra nelle condizioni di avere un campo efficiente».

«Abbiamo il campo in gestione dal Comune da poco più di un anno e ne abbiamo potuto disporre per poco tempo, per questo non vediamo l’ora di riaverlo – aggiunge il presidente Barbagallo stiamo lavorando a un grande progetto che ha bisogno della spinta di tutti e di un campo fruibile al 100%. Voglio rassicurare tutti dicendo che l’intervento per il campo è una certezza imminente».