Milano-Sanremo l’8 agosto, il Comune studia misure per contrastare un super affollamento. Stop al mercato ambulante

Altro cambiamento da tenere in considerazione sarà la possibile sospensione del piano Spazio Aperto in corso Mombello

Sanremo. Si va verso l’annullamento del mercato ambulante di sabato 8 agosto sul lungomare Calvino, al fine di scongiurare un maxi affollamento, con annesso intasamento, della Città dei Fiori nel giorno dell’arrivo della Classicissima.

Questa mattina a Palazzo Bellevue il sindaco Alberto Biancheri e gli assessori Sindoni, Donzella e Menozzi, hanno fatto il punto con gli uffici comunali e gli organizzatori di Rcs per capire come preparare al meglio l’arrivo della Milano-Sanremo nel pieno dell’estate. Fatto anomalo per quella che viene definita da sempre la Classicissima di primavera. La tappa più seguita e attesa del campionato ciclistico italiano si svolgerà in un clima particolare, con le misure d’emergenza dovute al coronovirus ancora a pieno regime, visto che con tutta probabilità saranno a breve prorogate fino al 31 di ottobre, così come anticipato dal premier Giuseppe Conte.

Quindi, onde evitare figuracce in mondo visione (la diretta viene seguita anche dall’alto con l’elicottero della Rai), l’amministrazione comunale sta pensando di cancellare il mercato ambulante, promettendo ai commercianti di far recuperare loro la data persa. La decisione non è ancora ufficiale, ma tutto fa propendere affinché lo diventi presto. L’obiettivo è quello di evitare l’arrivo in massa dei francesi in un giorno ad alto tasso di caoticità. Come tutti gli anni, infatti, via Roma verrà chiusa al traffico durante il pomeriggio di sabato e già da giovedì 6 entreranno in vigore le prime modifiche alla viabilità del centro, a partire dalla chiusura di corso Mombello superiore nel tratto a scendere (rimarrà aperto fino all’ultimo, invece, il tratto a salire verso piazza Eroi).

Altro cambiamento da tenere in considerazione sarà la possibile sospensione del piano “Spazio Aperto” sempre in corso Mombello. Per esigenze legate al traffico, in Comune si è fatta largo l’ipotesi di non aprire l’isola pedonale serale nei giorni di preparazione all’arrivo degli atleti.