Isolabona, consigliere Sala: «Nessun impegno dell’amministrazione per le strade vicinali a uso pubblico»

Le strade mantenute pulite solo grazie a intervento volontari

Più informazioni su

Isolabona. «Durante l’ultimo consiglio ho presentato due mozioni, una per la Protezione civile e l’altra per impegnare il sindaco e la giunta a redarre il registro delle strade vicinali ad uso pubblico. Quest’ultima mozione, se approvata, avrebbe dato una svolta alla gestione di tutte le strade non private “vicinali” presenti sul nostro territorio. Si trattava di assumere un impegno per il futuro che avrebbe permesso una gestione della manutenzione coordinata dal comune. È stata respinta con motivazioni senza senso». A dichiararlo è il consigliere di minoranza Roberta Sala, che nello scorso e turbolento consiglio comunale, durante il quale l’amministrazione ha preso l’impegno, messa alle strette dall’opposizione, di saldare il debito di 2mila euro con la Protezione Civile.

Sul discorso del registro delle strade vicinali, invece, le risposte non sono state positive. «Nessuno ha chiesto di intervenire subito con un impegno di spesa a carico del Comune – ha spiegato il consigliere – Ma di impegnarsi per il progetto. Sono molto rammaricata di tutto questo perché il territorio lo si deve difendere e le strade di “campagna” occupano un ruolo molto importante».

«Francamente non me lo sarei mai aspettata soprattutto da un vice sindaco come Martini, detto “Lula”, che si è sempre professato ambientalista – conclude Roberta Sala -. Onore a tutti quei volontari che autonomamente cercano di mantenere con le proprie forze le strade vicinali che attraversano il nostro territorio. Un buon amministratore dovrebbe occuparsi anche di questi temi oltre ad avere dei piani di sviluppo per il proprio territorio, ai mediocri interessa occuparsi dell’ordinaria manutenzione».

Più informazioni su