Quantcast

Imperia, riunione di Polis: Scajola verso il “grande centro” con Liguria Popolare e Forza Italia a sostegno di Toti

I nomi dei possibili candidati espressione del raggruppamento politico del primo cittadino

Imperia. Assemblea di Polis ieri sera nel capoluogo: il sindaco Claudio Scajola ha convocato i suoi fedelissimi riuniti nell’associazione civico/politica presieduta da Luigi Sappa per parlare delle prossime elezioni regionali.

Secondo quanto si apprende l’ex ministro avrebbe messo sul tavolo della riunione la proposta adesione di un accordo di centro con Forza Italia e Liguria Popolare: un cartello elettorale sotto le insegne di un simbolo unitario per correre a fianco del governatore uscente Giovanni Toti alle elezioni regionali di settembre.

Al progetto che dovrebbe riunire i moderati in modo da fare da contrappeso ai sovranisti della Lega  e che piacerebbe a Silvio Berlusconi in persona, stanno lavorando il portavoce dei parlamentari forzisti Giorgio Mulè e il leader nazionale del partito a cui fa riferimento Liguria Popolare Maurizio Lupi.

I tessitori regionali e locali dell’operazione, oltre al primo cittadino del capoluogo sono il coordinatore regionale di Forza Italia Carlo Bagnasco, il presidente regionale di Liguria Popolare Andrea Costa insieme al vicepresidente e coordinatore per la provincia di Imperia Antonio Bissolotti e i referenti locali di Forza Italia, il commissario provinciale Simone Baggioli e Filippo Bistolfi, responsabile regionale azzurro per i rapporti con gli Enti Locali.

Al termine dell’incontro bocche rigorosamente cucite, ma la riunione è stata aggiornata ai prossimi giorni. Per quanto riguarda le possibili candidature espresse da Polis si sono fatte, fra le altre, le ipotesi del sindaco di Aurigo e vicepresidente della Provincia Luigino Dellerba, e per quanto riguarda le quote rosa, quella dell’assessore alla Cultura della giunta Scajola Marcella Roggero.