Imperia, caccia “grossa” alla Galeazza: catturata e poi liberata una verdesca di oltre un metro foto

A 40 metri di profondità, si tratta di una specie protetta

Imperia. Singolare cattura nelle acque della Galeazza, a 40 metri di profondità, da parte di un gruppo di gruppo di pescatori che hanno “agganciato”, per poi subito liberarla, in quanto specie protetta, uno splendido esemplare di verdesca di circa di circa un metro e 30 centimetri.

verdesca liberata galeazza

«Facevamo traina con il “vivo”, tecnica usata per insidiare dentici o ricciole, essendo, giustamente, una specie protetta per la sua rarità e bellezza ha ritrovato il mare», spiega il noto pescatore imperiese Fortunato Lugarà che si trovava in una uscita in mare con amici.

La verdesca è considerato lo squalo tipico delle nostre acque, ma non solo ci sono anche i cosiddetti “squali volpe”. «Tre anni fa -conclude Lugarà –  ho catturato un mako sempre nello stesso posto ed è stato sempre liberato».