Imperia, appalto rifiuti giovedì 16 luglio parte il nuovo servizio. La De Vizia: «Tutto in regola»

Sulla gara pende un ricorso al Consiglio di Stato

Più informazioni su

Imperia. A seguito delle notizie apparse oggi, la De Vizia Transfer Spa precisa: «La sentenza del Tar di Torino non è definitiva: avverso di essa la De Vizia, pertanto, proporrà appello al Consiglio di Stato e confida nel suo annullamento. Del resto già la precedente sentenza di analogo tenore emessa dal Tar Torino nello scorso anno è stata successivamente dichiarata nulla dal giudice di appello, nell’ambito di un procedimento che si  protrae da diversi anni e che non troverà certamente conclusione nel breve periodo.

Non è esatto che la sentenza  abbia accolto gli stessi argomenti  sui quali si fonda il ricorso proposto da Docks Lanterna in relazione alla gara indetta nel 2019 dal Comune di Imperia. Le situazioni sono diverse. In nessun caso la vicenda giudiziale  cui si riferisce la sentenza  del Tar Torino potrebbe avere effetto sulla gara  aggiudicata alla De Vizia dal Comune di Imperia: l’eventuale procedimento che l’Anac potrebbe essere chiamato ad espletare (e comunque solo a conclusione definitiva del giudizio e nell’improbabile caso di conferma della sentenza  del Tar Torino) non avrebbe alcun effetto sul contratto tra  l’Ati e il Comune di Imperia.

Sul punto siamo assolutamente tranquilli. Relativamente al procedimento penale ad oggetto il servizio  presso il Comune di Ponza è stato regolarmente portato a conclusione e non vi è stata alcune risoluzione, e che il tribunale  civile di Latina, con sentenza n. 186/2020, ha escluso gravi  inadempimenti a carico della scrivente. La vicenda è quindi  sotto ogni profilo (decorso del tempo, assenza di sentenze di condanna, assenza di risoluzioni, accertamenti in sede civile della insussistenza  di gravi inadempimenti) irrilevante.

Alcun allarmismo, pertanto, deve essere sollevato in merito all’appalto presso il Comune di Imperia, per cui sono in fase  di ultimazione tutte le attività prodromiche all’avvio del servizio da parte dell’Ati De Vizia  Transfer Spa-Urbaser S.A.,  a far data dal prossimo  16 luglio.

Giova precisare, a tal proposito,  che il relativo contratto è stato sottoscritto in data 23 giugno e in data odierna si sono incontrate le parti sociali al fine di garantire il mantenimento dei livelli occupazionali, ovvero l‘assunzione  di tutti i dipendenti impegnati sull’appalto. L’incontro si è svolto in un clima cordiale e costruttivo e si è concluso con un accordo positivo».

Più informazioni su