Il Festival dei Boschi va in scena a San Romolo, escursioni su monte Caggio e monte Carparo foto

Sia il sabato pomeriggio sia la domenica mattina partiranno dal prato due escursioni

Sanremo. Cominciamo a scoprire il territorio dove si svolge il Festival dei Boschi l’8 e 9 agosto prossimi: a San Romolo. Non solo a San Romolo perché sia il sabato pomeriggio sia la domenica mattina partiranno dal Prato rispettivamente due escursioni. Il sabato alle 17 le destinazioni sono Monte Caggio e Monte Carparo.

Accompagna e fa da guida nell’escursione al Caggio l’esperta faunistica Valentina Borgna: si arriva al Caggio attraverso un ombroso bosco di castagni e sulla vetta ci sono i resti di un antico castellaro di epoca preistorica. La guida escursionistica e naturalistica Antonella Piccone guida l’escursione per monte Carparo del sabato: si va dal Prato fino a colle dei Termini e da lì attraverso il saliscendi con vista fino alla Francia sino a monte Carparo; nel percorso si possono incontrare diverse pietre di confine.

La domenica, con partenza alle 9 si ripete la guida al Carparo con la guida escursionistica e naturalistica Angela Rossignoli. Si aggiunge anche l’escursione più lunga a monte Bignone con la guida escursionistica e naturalistica Rudy Valfiorito con pranzo al sacco e rientro nel primissimo pomeriggio.

Le escursioni richiedono la classica attrezzatura base da montagna. Sono aperte ad adulti e bambini dagli 8 anni in su accompagnati: la passaggiata al Caggio e al Carparo sono di difficoltà E con un dislivello di circa 300 mt., mentre la salita a Bignone ha un dislivello di 470 mt.. A causa delle restrizioni per il Covid, i posti sono limitati e, quindi, si consiglia vivamente di prenotare in anticipo la propria escursione preferita.

In collegamento con il Festival dei Boschi 2020 sarà presente anche l’Associazione “Riviera dei Fiori Outdoors” con un’escursione in bicicletta aperta ai soci al tramonto con rientro previsto per unirsi allo spettacolo e alla musica serali (telefonare a 320 0375820).

All’interno della scoperta del territorio il sabato dalle 18 ci sarà una coinvolgente presentazione della flora locale da parte degli esperti di lungo corso Natalino Trincheri e Pierangela Fierro, mentre alle 16 della domenica sarà ancora Rudy Valfiorito a presentare piante alimentari, officinali e medicamentose secondo la tradizionale formula del “giro del prato”, cioé a partire dalla scoperta di erbe che si possono raccogliere a pochissimi metri dal prato stesso.

Grazie alla collaborazione con il Consorzio forestale di monte Bignone, tutta la giornata della domenica sarà possibile visitare, lasciarsi interrogare e interrogare una mostra fotografica sugli ultimi 100 anni del Prato di San Romolo grazie alla presenza di qualche residente; sarà anche possibile lasciare testimonianze di ricordi personali legati all’area di San Romolo, Borello, Bevino e monte Bignone. Alla mattina alle 11.30 della domenica un vivace intervento della Compagnia Stabile “Città di Sanremo” per tutti gli amanti del dialetto dal titolo “Dui conti insc-i ponti” e per coloro che si vogliono accostare al patrimonio locale anche in termini di accenti e sonorità.

Per informazioni e prenotazioni scrivere alla pagina dell’evento Festival dei Boschi 2020 su Facebook o alla pagina Facebook di Associazione culturale “Popoli in Arte” o mettersi in contatto con il 340 3509245 per messaggio, Whatsapp o telefono.