Grande distribuzione, Benveduti: «Stop fino a fine anno a nuove aperture per salvare il piccolo commercio»

«Misura per dare un po' di ossigeno alla categoria, fortemente indebolita dal lockdown»

Genova. «L’emergenza Covid ha esacerbato la crisi economica del piccolo commercio, settore già in grande sofferenza dopo anni di insediamenti indiscriminati sul nostro territorio. Per allentare un minimo la pressione sulle piccole strutture di vendita, ci apprestiamo ad approvare in consiglio regionale il disegno di legge che sospenderà fino a fine anno l’insediamento di nuovi punti vendita della grande distribuzione. Un palliativo, condiviso con le associazioni di categoria, che non può considerarsi cura di un malato cronico, che deve sì fare i conti con le più generali trasformazioni strutturali dei canali di vendita, ma che oggi necessita di un intervento di discontinuità .

Regione Liguria istituirà un tavolo di concertazione tra piccola e grande distribuzione che possa avviare un percorso innovativo per ricercare una strategia condivisa sul lungo periodo, che aiuti tutte le parti coinvolte a gestire le differenti esigenze e avvii un percorso di coesistenza». È il commento dell’assessore regionale allo Sviluppo economico e al Commercio Andrea Benveduti.

«La Liguria – aggiunge l’assessore – sarà dunque regione pilota nella ricerca di una sinergia tra piccola e grande distribuzione, che definirà, attraverso l’ascolto e il dialogo, nuovi percorsi di sviluppo all’insegna della sostenibilità e dell’integrazione tra canali di vendita».