Quantcast

Elezioni regionali in Liguria, Forza Italia e Liguria Popolare unite al voto

L'operazione ha avuto il placet dei vertici nazionali dei partiti con Berlusconi che ha telefonato a Bagnasco per l'ok all'operazione

(Ansa). Forza Italia e Liguria Popolare correranno insieme alle elezioni regionali in Liguria in programma il 20-21 settembre componendo una unica lista. L’intesa per un “nuovo grande centro” è stata annunciata all’ANSA dal coordinatore regionale di Forza Italia e sindaco Rapallo di Carlo Bagnasco, regista dell’operazione.

L’operazione ha avuto il placet dei vertici nazionali dei partiti con Berlusconi che ha telefonato a Bagnasco per l’ok all’operazione che potrebbe anche essere replicata in altre regioni. Per i ‘centristi’ l’ok è arrivato da Maurizio Lupi. L’accordo è chiuso, vedrà i simboli di Forza Italia e Liguria Popolare uniti, con il sostegno secondo indiscrezioni anche da parte del sindaco di Imperia Claudio Scajola da tempo uscito da Forza Italia di cui fu tra i fondatori. “Nasce un nuovo laboratorio politico in Liguria con tutti uniti e tutti dentro”, commenta Bagnasco.

“L’obiettivo dell’intesa elettorale tra Liguria Popolare e Forza Italia alle elezioni regionali in Liguria e’ dare piu’ peso ai moderati all’interno della coalizione di centrodestra, e’ chiaro che un buon risultato di questo tentativo potrebbe diventare un modello a livello nazionale”. A riferirlo sempre all’agenzia Ansa è il deputato e presidente di Noi con l’Italia Maurizio Lupi. “La Liguria puo’ diventare un laboratorio per il centrodestra, lo e’ gia’ stato cinque anni fa con la vittoria di Toti, che correra’ con una sua lista civica. La scommessa e’ quella di un nuovo ‘grande centro’ alternativo al polo sovranista – Liguria Popolare e Forza Italia non si fondono ma fanno un accordo elettorale perche’ c’e’ sintonia di contenuti e visione generale, mantengono la loro autonomia ma uniscono le forze per dare il loro contributo”. Secondo il consigliere regionale e presidente di Liguria Popolare Andrea Costa “si tratta di una collaborazione tra due realta’ che si ispirano agli stessi valori, le liste saranno formate meta’ con i nostri candidati meta’ con quelli di Forza Italia, inizia una collaborazione per provare ad allargare la proposta politica ai moderati”.