Gli auguri dei Lettori di Riviera24.it

Dolcedo, Eleonora Rubino si laurea con 110 e lode e dignità di stampa foto

La tesi costituisce uno strumento di promozione e valorizzazione delle eccellenze agroalimentari del territorio ligure

Più informazioni su

Dolcedo. Eleonora Rubino, dell’Università degli studi di Genova, Dipartimento di Giurisprudenza – Giurista dell’Impresa e dell’Amministrazione, il 2 luglio 2020 si è laureata brillantemente con una tesi dal titolo “La disciplina giuridica del marchio nel settore agroalimentare. Dop, Igp, Made in Italy e Prodotti Liguri”, relatrice la professoressa Simonetta Ronco, ottenendo il massimo dei voti: 110 e lode e dignità di stampa.

Particolarmente meritevole la dissertazione della neo dottoressa che ha realizzato un lavoro molto approfondito, aggiornato agli ultimi interventi legislativi in materia e di rilievo anche nella parte dedicata alla realtà locale ligure. La disamina risulta essere notevole per l’analisi dettagliata della normativa di settore, esaminando anche i tipi di marchi di recente introduzione utilizzati in ambito agroalimentare.

L’elaborato inoltre rappresenta motivo di interesse per il nostro territorio, alla luce dell’attenzione riservata alla Liguria e alla tutela dei suoi prodotti, infatti nella trattazione è stato dedicato uno spazio alle due Dop agroalimentari liguri: Olio Dop Riviera Ligure e Basilico Genovese Dop e a quei segni del territorio, come PAT e DE.CO., volti a valorizzare i prodotti tipici e tradizionali ancorati al territorio di origine e di produzione.

Nel componimento la neo dottoressa ha destinato un approfondimento alla tutela del Made in Italy, al fenomeno dell’Italian Sounding e alle frodi agroalimentari, soffermandosi sulla protezione dell’olio di oliva, uno dei prodotti più identitari del Made in Italy, espressione di un’antica e consolidata tradizione della nostra Liguria e in particolare della provincia di Imperia. La tesi costituisce pertanto anche uno strumento di promozione e valorizzazione delle eccellenze agroalimentari del territorio ligure.

Il traguardo raggiunto con successo è motivo di gioia anche per il Polo Universitario di Imperia, per il capoluogo di provincia che può annoverare un’altra laurea di eccellenza, nonché per Dolcedo, paese della neo laureata, il quale fu denominato nel XIV sec. “Conca d’oro” per via della prolifica produzione olearia.

Alla neo dottoressa vanno le congratulazioni di familiari, parenti e amici.

(Foto di A. Rubino)

Più informazioni su