Dal Forte Centrale a Col di Nava alla Valle delle Arme, escursione dal colle di Caprauna al Monte Armetta

Verrà organizzata lunedì 13 luglio

Più informazioni su

Imperia. Lunedì 13 luglio verrà organizzata un’escursione nella Valle delle Arme. Partendo dal colle di Caprauna m. 1370 si salirà sul Monte Armetta m. 1740.

«Una vetta estremamente panoramica sul mare e arco alpino, una facile cima delle Alpi Liguri con salite poco impegnative e l’aria frizzantina che arriva dal mare. Iniziamo con un sentiero che ci conduce sulla Via Alpina e a colla Bassa, dove incrociamo l’Alta Via dei Monti Liguri che percorriamo sino alla cima del Monte Armetta.

Dalla cima è possibile distinguere le cime del Mongioie, del Pizzo d’Ormea, dell’Antoroto e il Bric Mindino, a sud-est il mare e se siamo fortunati la Corsica. Mille metri più in basso Ormea con la sua caratteristica forma a cuore.
Siamo in valle Pennavaire, una valle ricca di caverne (“arme”) dove si riparavano o seppellivano i morti gli uomini primitivi.

Dal Monte Armetta ritorneremo a Colla Bassa per proseguire nella pineta sino al Colle di Caprauna, passando sotto il Monte della Guardia (1658 m). Ci troviamo nel piazzale del Forte Centrale al Col di Nava, per proseguire sino a Cantarana dove imboccata la provinciale per Caprauna parcheggiamo sull’omonimo colle» – fanno sapere gli organizzatori.

SCHEDA TECNICA
Dislivello 400 m circa
Tempo di percorrenza 4 ore + le soste
Lunghezza 8 km circa
Difficoltà: T – Turistica
Il percorso non presenta particolari difficoltà, è adatto a camminatori che che vogliano iniziare a provare la esperienza in salita e discesa con dislivelli di medio impegno.

DATI LOGISTICI
Ore 8,30 ritrovo nel piazzale del Forte Centrale a Col di Nava (IM) Ore 8,45 partenza
Rientro per le ore 14,30 circa.

INFO E PRENOTAZIONI
Marina Caramellino (Guida Naturalistica) 337 1066940

EQUIPAGGIAMENTO
(I partecipanti troveranno sul sito myben.it i dettagli sui comportamenti da adottare secondo le norme Anticovid indicate dalle autorità!)

«Vivamente consigliati bastoni da trekking (se correttamente utilizzati permettono di distribuire la fatica su tutti i muscoli del corpo ed alleggerire il sovraccarico dalle ginocchia!), scarpe tecniche con buona suola, abbigliamento adeguato alla stagione, borracce (limitiamo l’uso delle bottigliette di plastica!!!) con buona scorta di acqua, occhiali da sole, cappellino, repellente, protezione solare» – affermano.

Più informazioni su