Quantcast

Da Agaggio Inferiore prende il via un’escursione alla scoperta dei campi di lavanda

Escursione caratterizzata da un significativo dislivello, adatta a persone che abbiano un discreto allenamento alla camminata in salite e discese prolungate anche su terreno instabile

Imperia. Domenica 26 luglio si terrà la Festa della Lavanda.

«Onda di azzurro, lilla, violetto, danzi nell’aria ed il sole accarezzi, e inebria l’immagine è la fragranza (…) … La montagna era blu, un tappeto blu…… i carabinieri sparavano un colpo di moschetto. A quel segnale la gente risaliva la montagna come formiche e noi distillatori sulla piazza ad aspettare» da Montagne Blu- Rita, Patrizia Cugge e Giampiero Laiolo.

«L’escursione partirà da Agaggio Inferiore (354 m s.l.m.), frazione del Comune di Triora. Lasciate le macchine lungo un parcheggio situato per la strada che conduce ad Agaggio Superiore, inizieremo la risalita al paese lungo il sentiero di collegamento tra i due centri abitati. Seguendo il percorso arriveremo quindi alla chiesa del piccolo centro abitato (700 m s.l.m.) dove, dopo una breve pausa, inizieremo la risalita verso Drego (1100 m s.l.m.). Per questa escursione è stato ideato un percorso ad anello, che seguirà un sentiero ormai non più segnalato e che conduceva alle campagne sopra il paese. Il sentiero, anche se poco frequentato, si presenta fruibile, con alcune difficoltà facilmente sormontabili con un po’ di esperienza e capacità a camminare lungo i percorsi di montagna. Prenderemo quindi la via della risalita raggiungendo i campi, ora abbandonati, e passando attraverso gli storici edifici in pietra utilizzati dai coltivatori e allevatori dell’epoca.

Il sentiero ci porterà poi alla provinciale 17, attraversata la quale ci porteremo a quota circa 1200 mt dove sono posti i campi di lavanda coltivati dalla Famiglia Cugge. Qui finalmente ci riposeremo ascoltando racconti di vita passata e di lavorazione di questa pianta dalle mille virtù! Per la via del ritorno ci recheremo invece in direzione della Rocca di Drego dalla quale godremo del panorama su tutta la valle. Prenderemo poi prima una strada sterrata e successivamente il sentiero che si snoda attraverso un bosco fitto dominato in prevalenza da castagni ultrasecolari. Rientrati ad Agaggio Superiore torneremo alle macchine lungo il sentiero della salita» – affermano gli organizzatori.

Scheda tecnica
Dislivello: 900 m circa
Tempi percorrenza: 7:00 ore
Difficolta: Escursionistica

Escursione caratterizzata da un significativo dislivello, adatta a persone che abbiano un discreto allenamento alla camminata in salite e discese prolungate anche su terreno instabile. Necessari scarponcini in quanto alcuni tratti di sentiero si presentano piuttosto sconnessi o scivolosi.

Dati logistici
Ritrovo (automuniti) a Imperia Oneglia – parcheggio Agnesi alle ore 8.00 o Agaggio inferiore (100 metri
salendo al bivio per Agaggio Superiore alle 9

Rientro nel pomeriggio previsto per le 17 circa.

Info e prenotazioni
Matteo Littardi 339 4483405
Barbara Campanini (GAE) 346 7944194

Equipaggiamento
(I partecipanti troveranno sul sito myben.it i dettagli sui comportamenti da adottare secondo le norme Anticovid indicate dalle autorità!)

Per l’escursione è consigliabile dotarsi di: scarponcini da montagna, giacchetta impermeabile, pile o maglione, pantaloni lunghi, maglietta e calzini di ricambio, almeno 1 litro e mezzo di acqua, racchetta/e da trekking, cappellino, binocolo, macchina fotografica.