Quantcast
L'escursione

Da Agaggio Inferiore a Molini di Triora, streambed trekking in Valle Argentina

«L’itinerario proposto non è impegnativo come dislivello e lunghezza, tuttavia vincere l’attrito della corrente, risalire balzi e cascatelle o aggirare ostacoli comporterà un certo dispendio energetico»

riviera24 -Successo per la passeggiata di Nordic Walking ad Agaggio

Taggia. Sabato 18 luglio streambed trekking in Valle Argentina.

«Monesi Young ripropone anche quest’anno la tradizionale escursione nel torrente Argentina, portandoti a conoscere il breve ma intenso tratto sotto la rocca di Andagna. Il tratto in “streambed” è relativamente breve, circa 2.000 mt, ma particolarmente suggestivo.

L’escursione parte dal centro dell’abitato di Agaggio Inferiore fino all’ingresso di Molini di Triora. L’itinerario proposto non è impegnativo come dislivello e lunghezza, tuttavia vincere l’attrito della corrente, risalire balzi e cascatelle o aggirare ostacoli comporterà un certo dispendio energetico» – fanno sapere gli organizzatori.

Scheda tecnica

Anello trekking e streambed trekking
Lunghezza: 2000 mt streambed ca.
Dislivello: 30 mt D+
Tempi soste comprese: 4 ore ca.
Difficoltà: facile

Dati logistici
Ore 09.00, punto di incontro stazione ferroviaria Taggia (IM)
Ore 14.00, uscita dal torrente, pranzo al sacco

Info e prenotazioni
Giampiero De Zanet (GAE) 339 1183146
Alessio Bianchini 329 3559513

Equipaggiamento
(I partecipanti troveranno sul sito myben.it i dettagli sui comportamenti da adottare secondo le norme Anticovid indicate dalle autorità!)

«Per l’attività di Streambed Trekking è consigliabile dotarsi di costume comodo, pantaloni lunghi leggeri aderenti, maglietta a maniche corte in tessuto tecnico così che asciughi velocemente, vecchie scarpe da ginnastica, in quanto la permanenza delle scarpe in acqua potrebbe causare il distacco della suola o lo scollamento, da calzare senza calze oppure scarpe da scoglio tecniche antiscivolo, borraccia.

Non si consiglia lo zaino, meglio liberi, a meno che non abbiate zaini vecchi da bucare per l’evacuazione dell’acqua, ma con all’interno una sacca o un bidone stagni. Noi porteremo uno zaino adeguato per l’acqua di tutti con sacche stagne per gli effetti personali, chi ha macchina fotografica subacquea può portarla, mentre il telefono durante la risalita è bene non portarlo (nel caso saremo noi ad avere telefono per eventuali necessità).

Importante ricordarsi asciugamano, scarpe ed indumenti di ricambio. Gli occhiali se necessari vanno indossati solo se con cordino, per non rischiare di perderli» – dicono gli organizzatori.

commenta