Coronavirus, nuovo Dpcm nuove restrizioni? Ecco cosa potrebbe succedere in provincia di Imperia

Tutti i comuni hanno annullato i grandi eventi degli scorsi anni. Vera novità di questa estate la corsa ciclistica Milano-Sanremo che si terrà l'8 agosto

Imperia. Martedì 14 luglio scadono le misure del Dpcm, il decreto del presidente del Consiglio, per il contenimento del contagio da coronavirus.

Il Governo in questi giorni è al lavoro per studiare il nuovo decreto che conterrà alcuni aggiustamenti rispetto al precedente, ma che certamente proseguirà con le restrizioni e i divieti per circoscrivere sempre più la situazione di emergenza sanitaria.

Ciò che non muterà rispetto al precedente Dpcm sarà l’uso della mascherina; resterà infatti l’obbligo di indossare il dispositivo in luoghi chiusi, ma non i guanti, ritenuti da molti medici ed esperti pericolosi in quanto potrebbero veicolare il contagio se usati in modo errato. Resterà in vigore anche il divieto di assembramenti con controlli nei luoghi della movida e sulle spiagge.

I commercianti e proprietari di attività dovranno proseguire con la sanificazione dei locali e lasciare a disposizione di dipendenti e clienti gli erogatori per disinfettare le mani.

Resteranno ancora vietati i balli al chiuso nelle discoteche che avrebbero dovuto aprire proprio martedì. La decisione ultima spetta però alle regioni che, nel caso decidessero di far riprendere le attività, dovranno prendersene la totale responsabilità.

In provincia di Imperia imprenditori e commercianti si sono adattati al Dpcm non senza difficoltà, sia dal punto di vista organizzativo che da quello economico e per ora, casi sporadici a parte, sembra che tutti stiano lavorando nel rispetto del distanziamento sociale.

Quattro comuni hanno presentato il calendario manifestazioni estive: Bordighera,  Ospedalettti, Sanremo e Taggia. Tutti hanno praticamente annullato i grandi eventi degli anni scorsi e hanno strutturato date e luoghi in funzione anti assembramento ed in maniera tale che siano rispettate tutte le direttive presenti nell’attuale Dpcm.

Discoteche al chiuso in provincia, attive d’estate, ce ne se sono poche se non nessuna, eccezion fatta per il Kursaal di Bordighera. Le spiagge, forse, sono la vera incognita del nuovo Dpcm. Se verranno mantenute le regole attuali sugli arenili la situazione non cambierà più di tanto. Ma se verranno inasprite non è chiaro come i balneari potranno adattarsi.

Passando all’entroterra, non sono state ancora annunciate sagra di una certa rilevanza e c’è da aspettarsi che non verrà fatto, proprio in ossequio ai vari Dpcm che, da mesi a questa parte, stanno segnando il destino turistico della nostra provincia.

Di sicuro la vera novità di questa estate sarà la corsa ciclistica Milano-Sanremo proprio in virtù del lockdown è stata posticipata dalla prima domenica di marzo all’8 agosto, trasformando così la classicissima di primavera in un evento di mezza estate con tutte le conseguenze che il caldo e l’afa potranno avere sugli atleti.