Coronavirus, ancora un forte sostegno a favore del pugilato

«Sarà erogato contemperando le esigenze di sostegno alla ripresa delle competizioni agonistiche con quella di ristoro alle società dei costi federali connessi con l’attività»

Più informazioni su

Genova. Si è svolto, in modalità conference call, il Consiglio federale del pugilato. All’apertura dei lavori, il presidente Lai ha ringraziato tutte le società affiliate ed i tesserati per lo straordinario lavoro svolto, in situazione di emergenza Covid, che ha permesso la ripartenza dell’attività pugilistica.

Nel corso del Consiglio è stata trattata, tra l’altro, la nuova manovra economica a favore delle società con il parere positivo, nella variazione di bilancio, del Collegio dei Revisori contabili. «Come ricorderete, la prima manovra economica attuata dalla Federazione a sostegno del movimento pugilistico nazionale, è stata pari a circa un milione di euro di cui circa 480.000,00 sono stati liquidati nel mese di maggio, alle società affiliate ed ai tesserati.

Adesso, il Consiglio federale ha approvato un ulteriore, ingente stanziamento – pari a euro 630.000,00 circa (di cui 580.000,00 nella variazione di bilancio) – che sarà erogato contemperando le esigenze di sostegno alla ripresa delle competizioni agonistiche con quella di ristoro alle società dei costi federali connessi con l’attività.

Quindi, dopo la redazione dei Protocolli per ripresa dell’attività agonistica, comprese le riunioni pugilistiche, il Consiglio federale ha redatto la seconda manovra economica, erogando in soli 4 mesi, un contributo complessivo di circa 1.630.000,00 euro a favore di tutto il movimento pugilistico nazionale.

In particolare, la manovra si snoderà attraverso le seguenti misure che riguarderanno il circuito AOB e PRO e saranno dirette, come sopra detto, al rilancio e alla promozione dell’attività pugilistica nonché al rimborso dei costi sostenuti dalle società:

– con l’obiettivo di dare impulso alla ripresa dell’attività giovanile (5-12 anni) ed all’attività agonistica di categoria (13-18), dal 1° settembre p.v., saranno gratuiti i tesseramenti per gli atleti rientranti nelle fasce di età sopra menzionate. L’iniziativa ha un costo, come mancato introito, di circa euro 10.000,00;
– per incentivare l’attività giovanile (5-12 anni) anche nell’ottica di ricerca del talento, la Federazione erogherà 50.000,00 Euro alle società che, nel 2019, si sono distinte per l’organizzazione e la partecipazione ai criterium giovanili nonché per il tesseramento degli atleti rientranti in tale fascia di età. A tal fine, è stata elaborata una classifica generale dell’attività giovanile 2019 stilata in considerazione dei criteri sopra enucleati (organizzazione, partecipazione e tesseramento);
– restituzione del 50% del tesseramento agli atleti AOB che si sono tesserati dal 15 aprile u.s. 31 agosto p.v.. Tale contributo verrà versato alle società che provvederanno a girarlo agli atleti interessati;
– rimborso del 100% tesseramento per i pugili Pro che non hanno ancora ricevuto tale ristoro;
– rimborso della quota di affiliazione che per le società che si sono affiliate dal 1° gennaio al 30 giugno sarà del 100% mentre le società che si sono affiliate dal 1 luglio, sarà del 50%. Per tale intervento sono stati stanziati 80.000,00 euro;
– erogazione di contributi ai Comitati regionali che potranno utilizzarli per sostenere la ripresa dell’attività delle loro società ed eventualmente rimborsare i costi che le stesse società sostengono per l’emergenza epidemiologica. Ai Comitati regionali sarà ripartito, in considerazione delle società affiliate, uno stanziamento complessivo di euro 94.000,00,
– erogazione di contributi straordinari ai Comitati regionali i cui territori hanno registrato più colpiti dal virus Covid-19 (Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e Piemonte). Per tale intervento la Federazione ha stanziato un importo aggiuntivo di euro 20.000,00 che sarà ripartito sempre in relazione alle società affiliate;
– rimborso quota intera del tesseramento relativa ai tecnici sportivi. Tale rimborso sarà erogato fino al 5° tecnico tesserato con la medesima società in base al numero di tesserati atleti (di qualsiasi qualifica, anche giovanile ed amatoriale) che la società registra nel corrente mese. In particolare, si partirà da un numero minimo di atleti tesserati (10) per il rimborso del primo tecnico e si procederà progressivamente al rimborso dei successivi (almeno 30 atleti per il 2° tecnico, almeno 50 atleti per il 3° tecnico, almeno 100 per il 4° tecnico e 200 per il 5° tecnico). Per tale misura è previsto uno stanziamento pari a euro 67.000,00 complessive;
– per il coraggio ed il grande senso di responsabilità dimostrato dagli infermieri in questo periodo di emergenza Covid, la Federazione ha deciso di erogare alle società aderenti – che forniranno gratuitamente dei corsi trimestrali di avviamento al pugilato, a tali operatori sanitari – euro 75,00 per ciascun infermiere. La Federazione ritiene che tale iniziativa, oltre ad essere lodevole dal punto di vita etico, possa promuovere la nobile arte e le palestre affiliate ove viene praticata ufficialmente. Per tale iniziativa è previsto uno stanziamento di euro 75.000,00;
– erogazione di contributi per lo svolgimento di Memorial dedicati a grandi campioni del passato e rimborso dei costi legati alla fornitura dei materiali sanitari e per l’effettuazione delle procedure di gestione dell’emergenza Covid (mascherine, test sierologici, ecc.) per gli ufficiali di servizio. Tale misura avrà un costo complessivo di euro 16.000,00;
– erogazione del restante 50% dei contributi (la prima parte è stata erogata a maggio u.s.) derivanti dalla classifica generale riservata alle società organizzatrici per l’attività Pro svolta nel 2019. Tale misura è pari ad euro 50.000,00;
– contributi per l’organizzazione di eventi Pro che andranno in diretta sulla Rai, per la copertura dei costi organizzativi e di allestimento. Tale misura ammonta a euro 15.000,00;
– contributo erogato alle società organizzatrici per lo svolgimento di 5 Titoli italiani Pro. Per ciascun Titolo italiano sarà erogato un contributo di euro 5.000,00 pari ad un contributo complessivo di euro 25.000,00. Tale misura è stata disposta per sostenere la ripresa dell’attività Pro;
– contributo erogato per i pugili Pro titolati. Per tale misura è stato stanziato un importo di euro 10.000,00 complessivi, finalizzato al sostentamento dei pugili Pro titolati che hanno subito un nocumento dalla sospensione dell’attività pugilistica;
– contributo erogato alle Società organizzatrici Pro per l’organizzazione di grandi eventi pugilistici (Campionati mondiali e/o Europei) in Italia e con pugili italiani. Tale misura è pari ad uno stanziamento complessivo di euro 25.000,00;
– contributo erogato alle società AOB e Pro per l’organizzazione di riunioni miste(ovvero con incontri tra pugili Pro italiani), di euro 500,00 per ogni riunione;
– contributo di 500,00 euro per ogni incontro del Trofeo delle cinture Pro. Tale contributo si unisce a quello, già previsto, per gli incontri di tale Trofeo;
– Contributo per la campagna promozionale finalizzato alla ripresa dell’attività pugilistica nel periodo emergenziale che stiamo vivendo. Tale campagna, per la quale è stato stanziato un importo di euro 25.000,00, sarà utile per avvicinare l’utenza alle palestre delle nostre società affiliate.

Tutti i contributi che spettano direttamente alle società, verranno erogati entro l’8 agosto p.v. Alle misure sopra illustrate, si affiancano il contributo di euro 300,00 per ciascuna riunione pugilistica o giornata di gara per le fasi regionali – erogato direttamente dalla Federazione alla registrazione della manifestazione – finalizzato alla copertura dei maggiori costi legati all’emergenza Covid, ed il contributo per la partecipazione gratuita dei nostri tesserati ai prossimi, auspicati Campionati italiani, assoluti e di categoria, maschili e femminili. Per le iniziative in parola, sono stati stanziati complessivamente, nella prima manovra economica, circa 400.000,00 euro.

Proprio nell’auspicio di ripartire con i Campionati italiani, maschili e femminili, il Consiglio ha anche formalizzato l’indizione delle fasi regionali dei predetti Campionati.

Intanto, cominciamo a goderci i primi eventi pugilistici che saranno trasmessi in chiaro sulla RAI grazie all’ottimo lavoro svolto dalla società di consulenza Artmediasport. Mi preme segnalare che, a parte il calcio, il pugilato è tra le pochissime discipline sportive che sono ripartite con le competizioni sportive alcune della quali già ospitate da importanti emittenti televisive.

A completezza di informazione, si comunica che il prossimo Consiglio federale si svolgerà il 6 agosto e che in quell’occasione saranno fissate, tra l’altro, le date delle assemblee elettive» – fa sapere il vice presidente vicario coordinatore del settore comunicazione Flavio D’Ambrosi.

Più informazioni su