La nota

Caos autostrade, Mulè: «Liguria è lo specchio di un Paese che per indecisione e burocrazia perde opportunità»

«Si sta bloccando non solo la viabilità ma la ripartenza di un’intera area geografica nell’indifferenza di Palazzo Chigi pronto solo a puntare il dito e a non assumersi responsabilità»

Riviera24 - Giorgio Mulè

Genova. «Il combinato disposto del Ponte Morandi che non apre perché manca il gestore e del caos autostrade in Liguria è lo specchio di un Paese che per burocrazia e lentezza perde opportunità quando potrebbe accelerare e guardare al futuro. Ma i danni provocati da uno stallo che affonda le sue radici in un governo prigioniero dell’ideologia e indeciso a tutto sono e saranno deleteri non solo per i cittadini liguri ma per interi settori industriali e produttivi del Paese come turismo e trasporto merci.

Si sta bloccando non solo la viabilità ma la ripartenza di un’intera area geografica nell’indifferenza di Palazzo Chigi pronto solo a puntare il dito e a non assumersi responsabilità». Lo afferma, in una nota, Giorgio Mule’, deputato di Forza Italia e portavoce dei gruppi azzurri di Camera e Senato.

leggi anche
coda autostrada generica
Il pensiero
Caos autostrade, Pastorino (Leu): «Toti non faccia vittimismo, lui primo responsabile»
coda autostrada generica
La lettera
Caos autostrade in Liguria, Traversi (Mit): «Aspi garantisca adeguate informazioni sui cantieri e gratuità del pedaggio»
coda autostrada generica
La nota
Cantieri su autostrade liguri, Gelmini: «Governo inadeguato, su Aspi si decidano»
Riviera24- Elena Botto
Il commento
Autostrade liguri, Botto: «La sentenza della consulta sottolinea che il Movimento 5 Stelle aveva ragione»
coda autostrada generica
Caos
Autostrade liguri, Gagliardi (Cambiamo!): «Nuove ispezioni nuovi disagi»
commenta