Calcio, l’Imperia riconferma Samuele Sassari e Matteo Martelli

L'attaccante esterno classe '96 e il centrocampista classe '98 giocheranno con maglia neroazzurra anche per la stagione 2020-21

Imperia. L’Asd Imperia comunica le riconferme, per la stagione 2020-21, dei seguenti giocatori: Samuele Sassari, attaccante esterno classe ’96, e Matteo Martelli, centrocampista classe ’98.

Grande impegno e contributo da parte di entrambi i calciatori nella scorsa stagione per la conquista della promozione in serie D. Grande corsa e determinazione per Matteo Martelli, resterà invece indimenticabile negli occhi di tutti i presenti al “Ciccione” la bellissima corsa al 90° minuto di Samuele Sassari nel derby contro l’Albenga che ha poi permesso, grazie al suo assist, di mandare in rete Matteo Carletti, regalando la vittoria allo scadere ai nerazzurri.

«Sono contento di ripartire nuovamente indossando questa maglia – commenta Samuele Sassariringrazio il mister e la società che hanno creduto ancora in me. Non vedo l’ora di iniziare per poter rivedere lo stadio pieno perché Imperia si merita questa categoria e daremo il massimo per far divertire le persone che verranno, sperando possano entrare. Ci tengo a salutare e ringraziare il capitano Alessandro Ambrosini, son felice di aver giocato con lui e gli faccio un grandissimo in bocca al lupo per tutto».

«Ringrazio la società, il mister e tutti i miei compagni – dichiara Matteo Martelli – perché quando si ottengono risultati importanti come quello della promozione in serie D è sempre merito di tutti. Sono veramente felice di poter ricominciare con questa società e con grossa parte dei ragazzi presenti già lo scorso anno. A Imperia io sto benissimo, ho trovato una seconda casa e sinceramente non vedo l’ora di iniziare così come non vedo l’ora che arrivi il derby con la Sanremese. Sicuramente questa stagione sarà bella da vivere perché in serie D si respira un altro clima e sperando che i tifosi possano essere presenti sarà tutto ancora più emozionante. Voglio salutare anche io il capitano Alessandro Ambrosini. E’ stato un onore giocare con te Cap, mi dispiace che vai via ma sono felice per te perché tra poco diventerai padre e sarà la cosa più bella del mondo, ti auguro il meglio».