Rassegna letteraria

Bajardo, si parla di Crociate e Cavalleria al primo appuntamento di “Affabulando”

Prima della conferenza verrà ricordato il co-fondatore e primo presidente dell’Accademia, il compianto Valerio Venturi, con una messa in suffragio celebrata nella chiesa parrocchiale di San Niccolò da Bari

Bajardo. L’Accademia della Pigna inaugura la sua stagione culturale 2020 con il trasferimento delle attività da Piazza Capitolo alla Chiesa vecchia di San Niccolò a Bajardo. Tutti gli incontri della decima edizione di “Affabulando” si terranno infatti fuori sede, nel borgo magico affacciato sulle alpi.

Sabato 25 alle 18 l’apertura spetterà proprio al Presidente e ideatore della rassegna, il musicista e poligrafo Freddy
Colt, il quale illustrerà un tema storico-letterario molto affascinante e del tutto sconosciuto. S’intitola “Il Saladino e il Crociato: dialogo o scontro tra civiltà?” l’intervento che presenterà di fatto la prima traduzione italiana di un poemetto di autore anonimo del XIII secolo in cui si racconta dell’investitura cavalleresca del sultano Saladino da parte di un suo prigioniero, il principe Ugo di Tabaria. Un racconto ricco di gesti, simboli, significati, che dimostra l’interesse, il desiderio di conoscenza, il confronto tra due religioni e due civiltà che in quel tempo si opponevano cruentemente. In questo caso, invece, sembra esserci intesa tra le parti, poiché i due personaggi si parlano… ma si intenderanno? Cosa si diranno?

Per scoprirlo bisogna salire a Bajardo, giungere in cima al colle, entrare all’interno delle vestigia della chiesa terremotata e assistere alla conferenza che vedrà anche delle letture affidate alla voce del giovane attore Lorenzo Trabucco. Sarà anche disponibile in loco il libro curato dal relatore ed edito da Il Cerchio di Rimini. Di questa conferenza sarà realizzato un video, realizzato da Samuele Valzano, che verrà pubblicato il successivo giovedì alle 21 in rete, su apposito canale Youtube.

Alle 17, prima della conferenza, sempre a Bajardo, verrà ricordato il co-fondatore e primo presidente dell’Accademia, il compianto Valerio Venturi, con una messa in suffragio celebrata nella chiesa parrocchiale di San Niccolò da Bari alla presenza di amici e parenti.

Il ciclo di “Affabulando” procederà a cadenza settimanale con il seguente programma: sabato 1° agosto Marco Innocenti terrà una lezione dantesca sul tema “Il Leone e La Volpe: la politica in Dante” illustrando il canto XXVII dell’Inferno, le cui immortali terzine saranno declamate dall’attore Max Carja. Sabato 8 agosto vedrà protagonista il Rettore dell’Accademia Fulvio Cervini, insigne storico dell’arte e docente presso l’ateneo fiorentino, il quale parlerà su “Antonio Rubino, il Signore dei Fumetti”, rendendo onore al geniale artista di primo Novecento.

Sabato 22 lo scrittore e storico Enzo Barnabà parlerà di “Voronoff e la ricerca della virilità” illustrando inoltre recenti studi sulla villa dello scienziato a Grimaldi. Sabato 29 Fabio Barricalla parlerà su “Giovanni Boine, il Peccato e il peccatore”, con letture da “Il Peccato” a cura dell’attrice Loredana De Flaviis del Teatro dell’Albero.

Tutti gli incontri si tengono nell’orario dell’aperitivo, dalle 18 alle 19, e sono ad ingresso libero con protocollo di sicurezza per l’accesso, ma non è necessaria alcuna prenotazione.

commenta