Quantcast
Viabilità

Autostrade, Gagliardi (Cambiamo!): «Caos creato ad arte per la rete ligure da incompetenza del Mit»

«Non è più accettabile che ogni giorno si trasformi in un incubo per gli automobilisti che transitano sulla rete autostradale della nostra regione»

Coda Traffico Autostrada A10

Genova. «Il caos creato ad arte sulle autostrade liguri ha un colpevole preciso, ossia il Ministero dei Trasporti. Non è più accettabile che ogni giorno si trasformi in un incubo per gli automobilisti che transitano sulla rete autostradale della nostra regione, i cittadini non possono continuare a pagare le indecisioni di Roma, chi ha commesso errori si tolga di torno e lasci il posto a chi ha competenza». Attacca in una nota la deputata di Cambiamo! con Toti, Manuela Gagliardi.

«Anche l’Ad di Autostrade ha fatto chiaramente intendere che i disagi sono conseguenza di disposizioni arrivate pochi giorni fa dal ministero. Forse qualcuno nel Pd in vista della campagna elettorale regionale, ha deciso di seguire la strategia del tanto peggio tanto meglio ossia, visto che non si hanno argomenti validi per contrastare politicamente i cinque anni di operato del presidente Toti, allora provano a scalfirne l’immagine addossandogli la colpa del caos sulle autostrade. Poco importa all’opposizione locale se così distruggono l’immagine della Liguria. A maggior ragione, guardando cosa stanno combinando anche sulle altre infrastrutture della regione, bisogna mandarli a casa a livello nazionale perché stanno dimostrando di non saper governare affatto» – afferma.

leggi anche
coda autostrada generica
Il commento
Caos autostrade, Fallara (Uiltucs Liguria): «Il traffico colpisce il turismo, la regione ha bisogno di intervento urgente»
coda autostrada generica
La nota
Cantieri su autostrade liguri, Gelmini: «Governo inadeguato, su Aspi si decidano»
Riviera24- Elena Botto
Il commento
Autostrade liguri, Botto: «La sentenza della consulta sottolinea che il Movimento 5 Stelle aveva ragione»
coda autostrada generica
Caos
Autostrade liguri, Gagliardi (Cambiamo!): «Nuove ispezioni nuovi disagi»
commenta