Autostrade ai Benetton, Toti: «Il gioco non cambia, costa solo di più»

Il governatore affida ai social il suo disappunto

«Autostrade, tanto rumore per nulla.» Così asserisce il governatore ligure Giovanni Toti sui social, specificando che il disagio creatosi a causa dei numerosi cantieri e le ispezioni nelle gallerie autostradali sarà soltanto «a spese degli italiani»

Il governatore continua esprimendo il suo disappunto per il ritiro delle concessioni e l’entrata in gioco dello Stato attraverso soci privati (facendo riferimento ai Benetton) ai quali, secondo ANSA resta il 10% delle azioni all’interno della public company costituita per la gestione della rete autostradale.

Questo, secondo Toti, vorrebbe dire spese in più per gli italiani (ed i liguri in particolare) ed un aumento delle tasse per coprire i costi dei cantieri, attingendo ai risparmi messi da parte dai cittadini.

«Il gioco non cambia, le regole neppure: cambia solo che ci costa qualcosa. E non poco credo.» – Conclude il governatore nel proprio post.