Quantcast

Ventimiglia, l’antica Albintimilium rivive in filmati 3D che ricostruiscono terme e teatro foto

In estate rassegna di film all'aperto per 150 persone

Ventimiglia. «Oggi è una data importante perché presentiamo i due filmati di valorizzazione e ricostruzione 3D delle terme e del teatro». Lo ha detto Valentina Fiore, direttore dell’area archeologica di Nervia, introducendo quelle che sono le importanti novità relative al sito romano che mostra lo splendore dell’antica città di Albintimilium: la Ventimiglia romana.

conferenza teatro romano

Si tratta della prima parte di un progetto di riqualificazione dell’area finanziato dalla Fondazione San Paolo con il Comune di Ventimiglia quale ente co-finanziatore. «Anche la direzione regionale musei e la soprintendenza hanno giocato un ruolo attivo – aggiunge Fiore -. La seconda fase di questo progetto prevederà l’allestimento di un percorso multimediale all’interno del museo. In particolare il progetto verte sulla trasformazione del tunnel di collegamento tra l’area delle terme e il teatro in una galleria emozionale completamente multimediale».

I due filmati sono disponibili sul nuovo sito web, da oggi online, realizzato per far conoscere l’area archeologica e le numerose iniziative organizzate durante l’anno.

E non è tutto. Anche quest’anno l’area archeologica di Nervia parteciperà all’evento internazionale delle “Giornate Europee dell’Archeologia. A spiegarlo è Stefano Costa (Funzionario archeologo, Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Imperia e Savona): «Quest’anno, per ovviare alle esigenze di distanziamento sociale e alle aperture dilazionate, abbiamo scelto di trasferirci online. Quindi tramite il sito internet dell’area archeologica e su tutti i social network sotto lo slogan Archeorama sarà possibile trovare contenuti che provengono da musei di tantissimi paesi scoprire il lavoro dell’archeologo. In particolare, per l’area archeologica di Nervia abbiamo chiamato a raccolta tutte le persone che si stanno occupando di questo importante sito per sentire direttamente dalle loro voci particolari sugli scavi e sui progetti per il futuro di quest’area archeologica».

Altra novità presentata, quella del cinema all’aperto: «Siamo molto contenti di questa possibilità che ci ha dato il polo museale – dichiara il vicesindaco Simone Bertolucci -. Questa estate ci saranno sei appuntamenti di cinema all’aperto in questa spettacolare cornice e anche con un numero ridotto di spettatori, che sarà di circa 150 persone, credo che si riuscirà a dare comunque un servizio e una situazione di piacevolezza per il cittadino. Non abbiamo ancora studiato i titoli, ad occuparsi della proiezione sarà l’associazione Controtempo, siamo in accordo con il polo che una parte di questi proiezioni avrà tematica inerente al luogo in cui siamo, ma poi assolutamente anche titoli aperti a famiglie e anche ai più piccoli per dare un palinsesto un po’ più vario».