Quantcast

“Un Poster per la Pace 2020”, a Sanremo i Lions premiano i vincitori fotogallery

Quest’anno hanno partecipato le scuole media Nobel ed Italo Calvino, rispettivamente dell’istituto Comprensivo Centro e Ponente

Sanremo. Ogni anno i Lions club di tutto il mondo sono orgogliosi di sponsorizzare un concorso artistico giovanile presso le scuole locali e i gruppi giovanili per incoraggiare i giovani di tutto il mondo ad esprimere la loro visione della pace. Nel corso degli ultimi 25 anni, al concorso hanno partecipato oltre quattro milioni di bambini provenienti da oltre 100 paesi Il tema del 2019/2020 è stato “ il cammino della Pace” per i ragazzi che al 15 novembre 2019 avevano compiuto 11, 12 o 13 anni. I partecipanti hanno utilizzato tecniche diverse, pennarello, matita e pittura per esprimere il tema. I lavori creati sono unici ed esprimono le esperienze di vita e la cultura dei giovani artisti.

Grazie al Lions Club Sanremo Matutia il concorso è tornato nuovamente, per la sesta volta consecutiva, a Sanremo, vedendo quest’anno la partecipazione delle scuole media Nobel ed Italo Calvino, rispettivamente dell’istituto Comprensivo Centro e Ponente. Grazie all’intenso lavoro delle insegnanti e alla disponibilità e sensibilità delle direzioni didattiche che li hanno sostenuti, sono stati presentati oltre 240 disegni rispondenti al tema proposto, Il Cammino della Pace, poi sottoposti alla valutazione di una prima commissione locale composta dalle responsabili del service Elena Lanteri Cravet e Maria Grazia Galletti e dall’architetto Alice de Andreis, già insegnante di
Educazione Artistica presso la scuola secondaria a Sanremo.

Alla selezione locale svoltasi a Sanremo ne è seguita una Distrettuale (61 Clubs in 4 Province di Piemonte e Liguria) che ha portato alla scelta di un disegno ammesso a quella nazionale ed infine internazionale cui è andato un premio in denaro di 5000 dollari, oltre al viaggio alla sede centrale dei Lions a Chicago. Purtroppo quest’anno il lockdown imposto dall’emergenza Covid-19 ha impedito l’esposizione di tutti gli elaborati al Forte di Santa Tecla, come era stato già organizzato per fine marzo e negli anni passati, per cui nonostante la speranza di poterla recuperare è stato necessario annullarla, limitandosi alla premiazione dei vincitori alla sola presenza delle autorità cittadine, scolastiche e Lions.

Giovedì 11 finalmente, grazie all’allentamento delle misure restrittive, e grazie al Comune di Sanremo che ha messo a disposizione la Sala Giunta, alla presenza del sindaco Alberto Biancheri, dell’assessore Costanza Pireri, del presidente di Circoscrizione Lions Vincenzo Palmero, presidente anche della CRI, delle referenti E. Lanteri Cravet e G. T. Galletti, dei dirigenti scolastici e delle professoresse Curzia Ferrua e Renata Zanon sono stati premiati ed esposti i disegni prescelti, sempre nel rispetto delle misure di sicurezza indicate dal Decreto Ministeriale.

Quale vincitrice del concorso è stata premiata in base ai criteri di originalità, merito artistico e attinenza al tema proposto Ambra Palombo classe 3° D, Scuola Media Italo Calvino, prof. Curzia Ferrua cui è stato assegnato un buono di 100 euro da spendere in libri o materiale scolastico a sua scelta presso la libreria Garibaldi. Il disegno di Ambra è inoltre entrato nella rosa finale dei primi dieci nella classifica distrettuale , composta da 61 Clubs delle province di Imperia, Savona, Cuneo e Asti. A seguire sono stati premiati, a pari merito, altri quattro studenti cui sono andati i premi di 50 euro ciascuno Martino De Veronico Cl. 2 A Sez. di Ospedaletti (Plesso Nobel), prof. Renata Zanon, Tommaso Elia Cl. 3° D Scuola Media I. Calvino, prof. Curzia Ferrua, Niccolò Ravasio Cl. 3° A Scuola Media A. Nobel, prof Monica Botti, Leonardo M. Goracci Cl. 2° D Scuola Media I. Calvino, prof Curzia Ferrua. Un plauso inoltre ad Alessandro Colucci, 3°D I.Calvino, per l’originalità e l’esecuzione del suo elaborato.

Tutto il Lions Club Sanremo Matutia ringrazia anche quest’anno i docenti, i dirigenti scolastici, i professori Monticone e Peri ed i ragazzi per aver contribuito al successo di questa importante iniziativa.