Test sierologici per forze dell’ordine, Siap: «Azione risarcitoria per poliziotti liguri sintomatici non “tamponati”»

«Se donne o uomini soffriranno le conseguenze della scelta di non essere state/i sottoposti ai tamponi faringei potranno utilizzare tutta la documentazione prodotta dal SIAP per tutelarsi ed essere risarciti»

Genova. «Il governatore Giovanni Toti ha annunciato che la delibera regionale odierna confermerà la vittoria del SIAP sul grave immobilismo della Regione Liguria a tutela della nostra categoria in tempo Covid-19: test sierologici gratuiti alle forze dell’ordine dopo la vergognosa proposta di farli pagare 30€ l’uno. Un clamoroso dietrofront imposto dal nostro sindacato ad Alisa che rafforza le ragioni del SIAP, unico sindacato della Polizia di Stato che ha preso posizione in Liguria sull’argomento» – dichiara Roberto Traverso del Siap.

«Ricordiamo che la Regione non ha effettuato un congruo numero di tamponi faringei ai poliziotti, seppur richiesti dalla nostra Amministrazione. Pertanto, il SIAP, in qualità di RLS, metterà a disposizione delle colleghe e colleghi interessati tutta la copiosa documentazione prodotta in questi mesi di attività messa in atto dall’inizio della pandemia Covid-19, dalla quale emerge oggettivamente che la sorveglianza sanitaria prevista per i poliziotti liguri non è stata regolarmente applicata da chi di competenza.

Se donne o uomini delle forze dell’ordine soffriranno le conseguenze della scelta di non essere state/i sottoposti ai tamponi faringei, non potendo così dimostrare che eventuali effetti collaterali sulla propria salute potrebbero essere conseguenti al Covid-19, potranno utilizzare tutta la documentazione prodotta dal SIAP per tutelarsi ed essere risarciti» – afferma Roberto Traverso