Quantcast

Strutture residenziali per pazienti Covid in provincia di Imperia, Viale a Barbagallo: «Unica alternativa è clinica San Michele»

L’assessore alla sanità ha ricordato che una fondazione della provincia si era inizialmente offerta presso l'Asl1 per garantire questo servizio ma ha poi ritirato la propria disponibilità

GenovaGiovanni Barbagallo (Pd) ha presentato un’interpellanza, sottoscritta dai colleghi del gruppo Luca Garibaldi, Giovanni Lunardon, Mauro Righello e Sergio Rossetti, in cui ha chiesto alla giunta perché non è stata ancora individuata una struttura idonea ad accogliere i pazienti positivi al Covid-19, in dimissione dalle strutture ospedaliere, nella provincia di Imperia.

Il consigliere ha rilevato che, a fronte dei circa 150 ricoverati presso le strutture ospedaliere della provincia, 170 persone sono in isolamento a casa perché casi sospetti oppure perché venuti a contatto con soggetti malati.

L’assessore alla sanità Sonia Viale ha ricordato che una fondazione della provincia si era inizialmente offerta presso la Asl1 per garantire questo servizio ma aveva poco dopo ritirato la propria disponibilità. Svolgendo ulteriori accertamenti presso altre strutture della zona Asl1 ha trovato, come unica alternativa, la clinica San Michele che si trova ad Albenga.