Sanremo, Tommasini si dimette dal consiglio ma il seggio potrebbe andare alla Lega foto

La furia dell'ex capogruppo di Liguria Popolare e candidato sindaco del centrodestra: «Denuncerò qualcuno»

Sanremo. Colpo di scena sul colpo di scena già annunciato delle dimissioni del capogruppo di Liguria Popolare Sergio Tommasini dal consiglio comunale.

A quanto pare, dai calcoli che gli uffici comunali stanno facendo secondo il metodo D’Hont che viene utilizzato per redistribuire i seggi, sembrerebbe che invece che alla prima dei non eletti della lista del Gruppo dei 100 Monica Albarelli (foto), lo “scranno” vacante andrebbe assegnato al primo dei non eletti della Lega, lista più votata nella coalizione del centrodestra.

Se così fosse, new entry in consiglio comunale sarebbe il candidato leghista Stefano Isaia. «Mi ero sincerato con il Comune sulla procedura e anticipo – commenta Tommasini – che se viene confermata l’ipotesi secondo la quale il mio seggio andrebbe redistribuito alla Lega, sono pronto a denunciare il funzionario che mi ha dato informazioni sbagliate, inducendomi a dimissioni che altrimenti non avrei dato. Inoltre, adirò le vie legali per vedere ristabilito il mio posto in consiglio».

A sollevare il problema, secondo indiscrezioni, sarebbero stati gli stessi colleghi della minoranza, in particolare la Lega, i cui militanti, direttamente interessati dalla vicenda, si sono messi in una recente riunione di segreteria a fare i calcoli carta e penna alla mano, per poi portare il risultato all’attenzione del segretario generale Tommaso La Mendola.