Quantcast

Protesta di infermieri, Viale a Lunardon: «Manifestazione contro le politiche del Governo»

«L'opposizione è allo sbando, troppo impegnata a cercare un candidato presidente non ascolta i lavoratori. Eviti di fare disinformazione su questa materia e solleciti il suo Governo»

Genova. «Il Consigliere Lunardon, forse preso da foga elettoralistica, si dimentica o vuol far dimenticare che è rappresentante in Liguria di una forza politica di Governo e che Nursing up nel suo documento elenca dieci punti di richiesta alle politiche sanitarie del Governo, tant’è che la manifestazione ha avuto inizio con la consegna alla Prefettura di Genova delle richieste. Chiedono tra le altre cose un’area contrattuale infermieristica, il riconoscimento della malattia professionale… tutte materie di competenza nazionale». Così risponde Sonia Viale, vicepresidente e assessore alla sanità di Regione Liguria, al consigliere Giovanni Lunardon.

«Per quanto riguarda le risorse di Regione per l’indennità speciale precisa ancora – non si preoccupi: è in corso una trattativa con tutte le sigle sindacali. Stiamo procedendo con grande spirito di collaborazione, nell’interesse dei lavoratori. Occorre imparare ad ascoltare ciò che i lavoratori lamentano e il miope attacco di Lunardon alla Regione dimostra che non li ha ascoltati, forse perché troppo impegnato a cercare un candidato presidente. Ma non riuscirà a trovare consensi aggirando il problema vero, che è l’abbandono degli infermieri da parte della politica nazionale. Riservi la competizione elettorale ad altre sedi, pensi invece a sollecitare il suo Governo a risolvere i problemi sollevati dai manifestanti questa mattina».