Ospedaletti, assembramenti a San Giovanni. Il sindaco Cimiotti spiega l’accaduto foto

Il primo cittadino intende fare chiarezza sulle polemiche sollevate in questi giorni

Ospedaletti. Il sindaco Daniele Cimiotti fa chiarezza in merito alle polemiche sollevate in questi giorni in merito agli assembramenti verificatisi durante la tradizionale festa di San Giovanni:

In merito alla pubblicazione su alcuni organi di stampa riguardo notizie di assembramenti o di mancato rispetto delle regole anti Covid e di controlli da parte degli organi competenti, in occasione dei festeggiamenti di “Aspettando San Giovanni” in programma due sere fa ad Ospedaletti, l’amministrazione comunale intende precisare che:

Tutti i presenti sono stati sottoposti a controlli di temperatura corporea; a tutti i partecipanti sono state offerte, ovviamente a titolo gratuito, mascherine di protezione per chi ne fosse sprovvisto; diverse confezioni di gel igienizzante erano a disposizione di tutti i presenti; il distanziamento a cui si sono attenuti tutti i presenti era stabilito dagli stalli che il Comune ha provveduto ad installare da un paio di settimane sulle sue spiagge libere; il controllo dei comportamenti è stato curato dalla presenza della polizia comunale.

L’evento, la cui tradizione è profondamente radicata tra gli abitanti di Ospedaletti, ha visto una grande partecipazione di residenti ed è durato poco più di tre ore. Nella manciata di minuti in cui il figurante che rappresentava San Giovanni nel suo arrivo sulla spiaggia, le persone si sono accalcate per accoglierlo ed ascoltarlo, creando un inevitabile assembramento che è stato cronometrato poco oltre i sei minuti complessivi, vale a dire tra il 2% e il 3% dell’intera durata dell’evento.

In quel frangente, i presenti sono stati invitati ripetutamente al rispetto delle norme e per evitare il protrarsi dei festeggiamenti è stato deciso di concludere la serata alle 23,30 in leggero anticipo rispetto al previsto. L’Amministrazione Comunale non intende neppure commentare la notizia, completamente priva di fondamento, di accensione di falò o qualsivoglia fuoco, ad eccezione delle fiaccole portate dai figuranti e tenute evidentemente sotto completo controllo dagli organizzatori della ricorrenza.

Un ringraziamento a Giovanni Comino che da ben 32 anni interpreta il ruolo di San Giovanni e che ci permette di poter godere di questa bellissima rappresentazione vivente insieme con i suoi ‘discepoli’. L’evento “Aspettando san Giovanni’ e la successiva celebrazione è una di quelle feste tradizionali che identificano la nostra storia, la nostra cultura e il nostro essere ospedalettesi, a cui non dobbiamo rinunciare».