Imperia, Notte Bianca di Porto spalmata su tre serate: la proposta del Civ al Comune foto

A metà giugno svelato il calendario delle manifestazioni cittadine, spiragli anche per Mercatineja e Fiera del Libro

Imperia. Il Consiglio direttivo del Civ di Porto Maurizio riunito nel primo pomeriggio di oggi ha deliberato di proporre al Comune di realizzare  la “Notte Bianca” di Porto Maurizio nella formula “a macchia di leopardo“.

«Si tratterebbe – conferma il presidente Riccardo Caratto –  di realizzare un mini cartellone nel mese di  agostotre serate di intrattenimento in una porzione, strada o via del perimetro del Civ, via XX Settembre, via Cascione dove c’è la maggiore concentrazione di numero di bar e attività di ristorazione ma non solo. Ciò permetterebbe  accessi contingentati, eventualmente  prenotazioni e la presenza di steward».

La proposta verrà presentata sulla scrivania dell’assessore alle Manifestazioni Simone Vassallo che dovrà decidere se accoglierla, «anche perché -aggiunge Caratto pur non trattandosi dello sforzo economico della “Notte Bianca” tradizionale bisognerà vedere se e per quanto il Comune potrà partecipare alle spese».

L’assessore Vassallo ha preannunciato una conferenza stampa per illustrare quali manifestazioni si potranno intorno alla metà di giugno, anche alla luce delle nuove linee guida che saranno emanate dal Governo sulla base dell’andamento epidemiologico. Secondo indiscrezioni  si aprono possibilità per la “Fiera del libro” che l’organizzazione ha già fissato per il primo fine settimana di agosto,  ma anche per San Giovanni, limitatamente alla parte commerciale di Mercantineja.

«In ogni caso per Porto Maurizio è stato preso l’impegno di recuperare lo spirito dei primi anni della manifestazione, mettendo al centro delle serate le attività commerciali del rione, non solo l’intrattenimento», conclude Riccardo Caratto.