Quantcast

Imperia, fallimento Dentix parla il direttore della clinica Giuseppe Ferrando: «Mi sembra di vivere in un incubo»

Sono 8 i dipendenti ora in cassa integrazione, clienti sempre più preoccupati

Imperia. «Non so nulla del messaggio che farebbe ben sperare apparso sulla home page del sito internet dell’azienda. Sto rispondendo al telefono a tutti i clienti che mi chiamano anche se non ho risposte. Mi sembra di vivere in un incubo». A dirlo è Giuseppe Ferrando direttore amministrativo della clinica Dentix di via della Repubblica che dopo l’emergenza coronavirus non ha più riaperto i battenti, né dato informazioni a dipendenti e clienti.

Torneremo al tuo fianco, è iniziato il nostro piano di riapertura” si legge da qualche ora nell’home page, con tanto di numero telefono per nuovi clienti numero verde per quanti si erano già rivolti alla Dentix.

Le voci di un fallimento non sono state confermate ma nemmeno smentite dall’azienda che ha cliniche in Spagna, Italia, Regno Unito e in Sudamerica. I clienti molti dei quali stanno pagando costosi finanziamenti anche di migliaia di euro senza aver mai nemmeno iniziato le cure e in alcuni casi si ritrovano con lavori non completati in bocca con rischi anche per la propria salute, si sono costituiti in gruppi Facebook e pensano a una class action.

«Ci hanno come chiusi in un bunker senza fornirci più notizie, a Imperia siamo in 8 dipendenti attualmente in cassa integrazione. Non  sappiamo nulla del loro nostro futuro e nel silenzio di Dentix stiamo facendo la figura di quelli che sono scappati con la cassa. L’azienda  pur essendo stata presa di mira sui social non ha fatto alcuna smentita sulle voci di fallimento», conclude Ferrando.