Quantcast

Imperia, auto e mezzi a folle velocità il Comitato di Barcheto scrive al sindaco foto

Nel mirino il transito incontrollato dei mezzi della Teknoservice e delle ditte che hanno sede nell'area artigianale oltre all'abbandono del quartiere

Imperia. Lettera del presidente del Comitato di Barcheto Giovanni Bonifazio al sindaco Claudio Scajola per lamentare alcune situazioni di degrado, in particolare per quanto riguarda la viabilità, ma non solo. «Auto e moto che sfrecciano bel oltre i limiti consentiti  -scrive Bonifazio ma il pericolo maggiore viene dagli automezzi degli addetti alla raccolta della spazzatura urbana e dagli spedizionieri che hanno sede nella parte a monte in località Trexenda». 

«Purtroppo oltre a questi pericoli creano sia durante il giorno la notte concerti di rumori a causa dei quali, nonostante gli infissi a doppi vetri chi vi abita non riesce a riposare. La sveglia dei residenti avviene tra le 2 e le 4 del mattino  anche per il  saltellamento degli automezzi sulle buche stradali sotto le finestre», aggiunge il presidente del Comitato di Barcheto.

Giovanni Bonifazio ricorda al sindaco che alcuni mesi fa si era svolto un sopralluogo nel quartiere da parte di due suoi assessori che avrebbero dovuto riferire all’assessore alla Polizia municipale Antonio Gagliano della situazione con l’obiettivo di far posizionare due dossi e prevedere il rifacimento del manto stradale ma che non se ne è fatto nulla.

Conclude il leader dei residenti di Barcheto rivolgendosi al sindaco: «Le chiedo a nome dei residenti di far intervenire chi è preposto a porre fine a tutto questo perché la vita delle persone e il diritto al riposo valgono più di una corsa in macchina».

Il video postato da Giovanni Bonifazio si riferisce a via Roggetto nel quartiere di Barcheto.