Dolcedo, musica al tempo del coronavirus: il video del coro dei Pueri Cantores

Il parroco don Carmelo Licciardello ha voluto far realizzare il video pensando che la musica sia un prezioso alleato davanti a difficoltà inaspettate

Dolcedo. Il parroco di Dolcedo, don Carmelo Licciardello, pensando che la musica sia un prezioso alleato davanti a difficoltà inaspettate, quando bisogna riorganizzare positivamente la propria vita, ha voluto far realizzare un video al coro dei Pueri Cantores di Dolcedo.

riviera24 - Pueri Cantores

Il video, che è stato inserito sul canale YouTube della parrocchia lo scorso 17 maggio, esordisce con l’augurio dei Pueri Cantores della parrocchia San Tommaso Apostolo rivolto a Dolcedo e al mondo intero, affinché la fiducia in Dio, cantata con il salmo 90 “All’Ombra del Signore” di Gabriella Marolda, sia forza per andare avanti uniti e responsabili.

La prima immagine presenta tutto il gruppo con il parroco, il direttore Michel Renders e l’organista Mauro Benza, scattata lo scorso 13 gennaio a conclusione della santa Messa trasmessa su Radio Maria e animata dai Pueri Cantores. Infatti, da quando si è costituito nel mese di novembre del 2019 con 13 elementi di età compresa tra i 7 e gli 11 anni, il coro ha animato alcune solenni celebrazioni nella chiesa parrocchiale di Dolcedo e ha anche eseguito un concerto di canti natalizi.

Ed ecco apparire quelli tra loro che hanno aderito all’invito del parroco di ascoltare ed imparare il canto suggerito, per vivere il tempo della pandemia con fiducia nel Signore e poi realizzare un video da soli o in coppia o con i genitori. Assieme ai video dei bambini scorrono alcune foto del borgo di Dolcedo, ritratto nei suoi scorci caratteristici e nei suoi monumenti, completamente deserto, nella veste insolita cui ci ha costretto l’emergenza sanitaria.

«Non è stato semplice ottenere questo risultato in quanto dal 28 marzo, quando è stata comunicata la richiesta, ci sono voluti molti giorni per avere delle risposte e poi altri giorni ancora per ascoltare, correggere, modificare. I bambini sono stati esortati a realizzare singoli video, ascoltando la base musicale con le cuffie, quindi è stato inserito il brano all’organo e tutto il materiale è stato inviato al tecnico di Sanremo Giulio Cardone.

Anche in questa fase ci sono state complicazioni ora per l’audio, ora per il video, ora per i rumori estranei, ora per il tempo che doveva essere perfettamente sincronizzato. Ma nessuno demorde e tutti vogliono arrivare ad un risultato finale che sia ottimo: ed in effetti le voci dei bimbi che ascoltiamo virtualmente riescono a commuoverci, perché esprimono sentimenti intimi e profondi, invitano a non avere paura, consolano il nostro bisogno di amore e rassicurano chi si affida con fiducia alla protezione del Signore» – racconta don Carmelo Licciardello.

Il parroco ringrazia vivamente i bambini che hanno aderito a questa attività: Lucia Benza, Viola De Lucis, Mattia Lanteri, Veronica Palazzo, Willem Renders, Marta Composto, Giorgia Lanteri, Valentina Palazzo e Estelle Renders, i genitori che li hanno supportati, l’organista Mauro Benza ed il tecnico Giulio Cardone.

«Ci auguriamo che presto questi bambini possano tornare a cantare tutti insieme e ad esprimere con l’armonia delle loro belle voci i sentimenti di gioia, di serenità e di speranza di cui tutti sentiamo la necessità» – dice il parroco.

La Locandina video