Dl Rilancio, Rixi (Lega): «Subito accelerazione per sblocco investimenti Anas e Rfi»

«Se vogliamo fare ripartire il Paese è indispensabile dare un’accelerata alle infrastrutture per ammodernare i collegamenti e mettere in sicurezza una rete viaria e ferroviaria che ha urgente necessità di interventi»

Genova. «Ci sono 66 opere al palo, tra ferrovie e strade, che già erano contenute nello Sblocca Cantieri e che aspettano che sia nominato un commissario. A ciò si aggiungano circa 1.600 cantieri, 1000 di Rfi e 600 di Anas, che con una spesa di 3,7 miliardi di euro di spesa potrebbero avere un’accelerazione e partire in tempi brevi, come già deliberato dal Cipe quasi un anno fa e contenute negli aggiornamenti dei rispettivi contratti di programma.

La Lega ha presentato un emendamento al dl Rilancio per permettere una rapida realizzazione degli interventi sulla rete ferroviaria nazionale e su quella stradale e autostradale non a pedaggio. Se vogliamo fare ripartire il Paese è indispensabile dare un’accelerata alle infrastrutture per ammodernare i collegamenti e mettere in sicurezza una rete viaria e ferroviaria che ha urgente necessità di interventi». Lo dichiara il deputato e responsabile nazionale Infrastrutture della Lega Edoardo Rixi, primo firmatario dell’emendamento.