Quantcast

Da Imperia al Passo della Mezzaluna, escursione fino al bosco delle fate

Dove si registra il passaggio di alcune delle specie animali più interessanti del comprensorio: il lupo, il gallo forcello, il camoscio, l’aquila e la marmotta

Più informazioni su

Imperia. Domenica 14 giugno verrà organizzata un’escursione sul Passo della Mezzaluna. Con la sua suggestiva forma è l’ingresso del Parco delle Alpi Liguri, che qui registra il passaggio di alcune delle specie animali più interessanti del comprensorio: il lupo, il gallo forcello, il camoscio, l’aquila e la marmotta.

Il valico si trova sulla Via Marenca, antica via di transumanza e commercio che collega Liguria e Piemonte. Il passo della Mezzaluna è crocevia tra valle Argentina e Arroscia e divide nettamente i versanti soleggiati a sud da quelli fittamente boscati a nord, dove si estende l’importante Bosco di faggi di Rezzo (il bosco delle fate). La zona registra una frequentazione umana antica (testimoniata anche al Sotto di San Lorenzo da un Menhir e un masso erratico inciso) protrattasi fino a tempi recenti, fin a quando l’economia dei liguri montani si basò su pastorizia e sfruttamento del bosco.

Questi sono anche i luoghi dove si svolse la famosa Battaglia del Montegrande, che segnò la fine dell’accerchiamento dei partigiani, riparati nei boschi circostanti. Il giovane Italo Calvino, ispirandosi alla sua esperienza nella resistenza, scrive il suo primo romanzo “Il sentiero dei nidi di ragno” nel quale descrive le esperienze partigiane vissute su questi crinali.

Scheda tecnica
Da Passo Teglia, tradizionale punto di partenza per il Passo della Mezzaluna si cammina lungo il versante esposto a sud con splendidi panorami su Drego e la Valle Argentina, dominata dalle vette dei monti Torraggio e Pietravecchia.
In breve si raggiunge la suggestiva dolina del Sotto di San Lorenzo.

Qui il percorso sale nel bosco fino a raggiungere l’ampia radura del passo della Mezzaluna. Il ritorno si svolge, in parte sullo stesso percorso e in parte sul sentiero sul versante a nord, immerso nella faggeta)

Dislivello: 250 m circa
Difficoltà: E facile
Durata: circa 4 ore

L’escursione è semplice e adatta a tutti essendo dislivello e lunghezza, molto contenuti.

Dati logistici
Ore 8.30 ritrovo a Imperia (automuniti) presso il parcheggio Agnesi, compattamento auto e arrivo a Passo Teglia.
Per chi arriva da Sanremo Passo Teglia può essere raggiunto dalla Valle Argentina seguendo le indicazioni per Molini di Triora e, giunti al borgo, svoltare a destra in direzione Rezzo.

Info e prenotazioni
Barbara Campanini (GAE) 346 7944194
Manuela Romagnolo (Geologo) 347 5747258

Equipaggiamento
Per l’escursione è consigliabile dotarsi di: Scarponcini da montagna impermeabili, mantella impermeabile, pantaloni lunghi, felpa o pile, maglietta e calzini di ricambio, almeno 1 litro e mezzo di acqua (preferibilmente borraccia, evitiamo gli sprechi delle bottigliette di plastica!), racchetta/e da trekking, berretto, binocolo, macchina fotografica. E’ sempre consigliabile avere un cambio di maglietta. Pranzo al sacco a cura dei partecipanti

I partecipanti troveranno sul sito www.myben.it i dettagli sui comportamenti da adottare secondo le norme anti Covid-19 indicate dalle autorità.

Più informazioni su