Apertura dei confini e turismo, Bissolotti (Liguria Popolare): «La nostra regione non fa discriminazioni»

«In Liguria siamo pronti ad ospitare chiunque vorrà venire nei nostri alberghi, sulle nostre spiagge e nei nostri ristoranti»

Genova. «La Liguria è una regione che non fa discriminazioni, verso niente e nessuno – dice il vice presidente di Liguria Popolare Antonio Bissolotti e mentre la Grecia decide di aprire i propri confini a turisti italiani provenienti solo da alcune regioni, escludendo così milioni di cittadini perfettamente sani e non certo pericolosi all’incolumità dei greci, noi in Liguria siamo pronti ad ospitare chiunque vorrà venire nei nostri alberghi, sulle nostre spiagge e nei nostri ristoranti. Senza discriminazione alcuna».

«Abbiamo messo in sicurezza le nostre attività in maniera celere – continua Bissolotti – e siamo quindi pronti a ricevere turisti, qualsiasi nazionalità abbiano, rispettando tutte le normative vigenti. Ancora una volta la Liguria si dimostra all’altezza della situazione, anche se difficile. Adesso basta polemiche, rimbocchiamoci le maniche, torniamo a far splendere la Liguria, e ciò per forza di cose passa da un florido turismo».

«Le vacanze Made in Italy – conclude Bissolotti – sono oggi più che mai importanti per far ripartire il Paese e la nostra Regione!»