2 giugno, Forza Italia: «Come nel ‘46 è un nuovo inizio per il Paese»

Una delegazione ha preso parte alla manifestazione unitaria del centrodestra in occasione della Festa della Repubblica

Genova. Una delegazione di Forza Italia ha preso parte stamane, a Genova, alla manifestazione unitaria del centrodestra in occasione della Festa della Repubblica. Presenti, tra gli altri, il coordinatore regionale Carlo Bagnasco, i parlamentari Roberto Bagnasco e Roberto Cassinelli, il capogruppo in Regione Claudio Muzio, oltre a eletti e dirigenti regionali e locali del partito.

«Nel 2 giugno e in ciò che esso rappresenta vi sono le radici politiche e culturali di Forza Italia – dichiarano gli esponenti del partito – La libertà, il senso di appartenenza ad una comunità di destino, la Repubblica come forma e garanzia della vita democratica, la Costituzione come espressione dei valori fondanti della nostra Italia e fonte di unità della nazione».

«In tutto questo – proseguono – noi ci riconosciamo e per questo noi ci battiamo, tanto più ora che il Paese è chiamato a giocare la decisiva partita della rinascita dopo l’emergenza sanitaria. Forza Italia c’è e ci sarà, dalla parte delle famiglie e delle imprese e di tutti coloro che sono stati messi in difficoltà da questa crisi senza precedenti».

«In questa giornata il nostro pensiero va in modo particolare – concludono – a tutte le persone che a causa del virus hanno perso la vita, alle loro famiglie, a chi ancora oggi soffre negli ospedali e nei luoghi di cura. Ad ognuno possa giungere il nostro abbraccio e la nostra vicinanza».