Quantcast

Ventimiglia si prepara alla “Fase 2”, un tavolo tecnico e 12 punti chiave per rilanciare l’economia

Orari di apertura prolungati per attività commerciali, creazione di isole pedonali e ricerca contributi

Ventimiglia. Prolungare gli orari di apertura dei negozi, creare isole pedonali per allargare i dehors, predisporre un bando per assegnare servizio steward/bagnini incaricati di monitorare le spiagge. Sono alcune delle soluzioni al vaglio dell’amministrazione Scullino per contribuire al rilancio del tessuto commerciale dopo gli oltre due mesi di chiusura per emergenza Covid-19.

Per prepararsi alla Fase 2, quella che il governo definisce «di convivenza con il virus», a Ventimiglia è stato costituito un tavolo tecnico interno, con il compito di formulare e sottoporre alla parte politica proposte e progetti volti a rilanciare la città.
Al contempo, la giunta comunale, guidata dal sindaco Gaetano Scullino, ha approvato i primi indirizzi a cui il suddetto tavolo tecnico farà riferimento nel delineare il percorso di ripristino, in ambito cittadino, delle normali relazioni sociali ed economiche.

Tra gli indirizzi si legge:

1) ORARI ATTIVITA’. Al fine di contenere al massimo code ed assembramenti, anche in previsione delle prossime aperture di ulteriori categorie commerciali, artigianali ed industriali, adottare provvedimento di deroga alla vigente disciplina degli orari, eliminando o contenendo al massimo gli obblighi di chiusura giornaliera e di limiti orari di attività, offrendo quindi la possibilità di prolungare le proprie attività e di meglio coniugare l’offerta con la domanda in modo sicuro;

2) DEHORS. sulla base di puntuali elaborazioni progettuali da parte del tavolo tecnico, individuare soluzioni possibili finalizzate alla concessione di maggiori spazi ai dehors cittadini per le attività di somministrazione di alimenti e bevande, contestualmente alla pianificazione di una proposta di chiusura delle strade da trasformare in isole pedonali temporanee o permanenti;

3) SPIAGGE LIBERE. Di concerto con il settore Demanio Marittimo, predisporre un bando per l’assegnazione del servizio di “steward/bagnini” incaricati del monitoraggio quotidiano, durante la prossima stagione balneare, delle spiagge libere, in particolar modo al fine di poter rispettare il distanziamento sociale e riprendere la stagione balneare non appena consentito;

4) BILANCIO. Verificare e proporre variazioni di bilancio in grado di conciliare, da una parte, le minori entrate previste anche per le agevolazioni concedibili alle aziende per accompagnare una ripresa economica e occupazionale ottimale, con di contro tagli di spesa che non pregiudichino i servizi essenziali, prioritari e sociali;

5) SICUREZZA. Predisporre azioni possibili e nel rispetto della sempre più stringente normativa di sicurezza sui posti di lavoro e per i cittadini residenti, igienico sanitaria, di prevenzione e contrasto al diffondersi del Covid-19 e antiterrorismo, al fine di riaprire, dopo l’assenso governativo o regionale, il Mercato del venerdì, risorsa attrattiva ed economica comunque sempre importante per la città, seppure non più come nel passato; analogamente per assicurare il prosieguo delle attività esistenti nel Mercato coperto;

6) ASSOCIAZIONISMO. Vagliare le proposte che arrivano dalle associazioni religiose, delle famiglie e genitori, di volontariato e solidarietà e quelle che si occupano dell’assistenza domiciliare, nonché dei servizi educativi e quant’altro inerente il cosiddetto terzo settore;

7) FAQ. Offrire un servizio di FAQ (Frequently Asked Questions) comunale ai cittadini, alle imprese e ai lavoratori per esprimere le interpretazioni ufficiali del Comune di Ventimiglia su questioni controverse o di dubbia interpretazione, attraverso il sito comunale e rafforzando l’APP Città di Ventimiglia (GAS) che sarà utilizzata come base informatica e sistema di trasmissione dell’informazione in Internet che prevede la ricerca e l’invio automatico dei dati direttamente al cittadino destinatario, a partire da un determinato elenco di fonti e dalla combinazione di vari criteri di selezione definiti dall’utente (push);

8) PROPOSTE. Vagliare tutte le proposte che le associazioni di categoria, sindacali e delle famiglie, consultate e da consultare invieranno, per proporre soluzioni perseguibili, anche in linea con le risorse del bilancio comunale;

9) INFO. Tenere la Giunta e l’Amministrazione aggiornata sugli sviluppi normativi, delle linee guida e dei provvedimenti assunti dallo Stato e dalla Regione Liguria;

10) RICHIESTA CONTRIBUTI. Istruire eventuali istanze verso gli organi superiori (Regione, Governo, ecc..) per la richiesta di contributi o agevolazioni, volti al contenere gli effetti derivanti dall’emergenza e le opportune richieste che l’amministrazione intenda proporre.