Ventimiglia, endorsement di Fratelli d’Italia a Gaetano Scullino. Iacobucci: «Lui è il nostro Sindaco»

Il coordinatore regionale di FdI smorza i toni sulla spaccatura interna alla maggioranza

Ventimiglia. «Raccolgo molto volentieri l’invito del Sindaco di Ventimiglia Gaetano Scullino ad un incontro per chiarire l’inqualificabile dinamica che ha portato ieri sera il consiglio comunale di Ventimiglia al ritiro di una pratica particolarmente importante per l’economia cittadina e per i risvolti occupazionali che rappresenta. Una maggioranza deve avere la capacità di confrontarsi, condividere e portare a termine iniziative per la propria città. Questa è stata la filosofia che ha accompagnato il formarsi della coalizione di centrodestra a Ventimiglia un anno fa circa e che unanimemente ha scelto senza se e senza ma Gaetano Scullino come suo Sindaco». Lo dichiara il coordinatore regionale di Fratelli d’Italia Massimiliano Iacobucci in merito a quanto accaduto ieri, in consiglio comunale, a seguito del ritiro della pratica “Dimar” relativa alla realizzazione di un centro commerciale a Bevera.

«Fratelli d’Italia è ferma e rinnova quell’impegno preso con i cittadini che hanno creduto e votato per i nostri partiti e che non devono essere traditi nella fiducia al primo ostacolo – aggiunge Iacobucci, che smorza i toni sulla spaccatura interna alla maggioranza -. Un tuono non è un temporale e una pratica amministrativa non è un programma politico. Fratelli d’Italia quindi come ha più volte confermato anche il nostro segretario portavoce ventimigliese Francesco Mauro è oggi come ieri coerente con l’impegno elettorale e conferma la massima fiducia al sindaco Scullino se altri avessero per caso cambiato opinione, mi auguro di no, dicano i motivi e trarremo le dovute conseguenze».

Conclude il coordinatore ligure di FdI: «Tutto ciò al di là del merito sulla pratica che politicamente ha il nostro consenso e tecnicamente come ha chiesto più volte il consigliere Ino Isnardi potrà avere ulteriori analisi tecniche o ulteriori modifiche che la rendano condivisa da tutti , come sembrava essere nei tanti passaggi precedenti. Auspico quindi un incontro politico in tempi brevi per confermare l’adesione alla coalizione da parte dei partiti del cdx e alla amministrazione un veloce e sincero confronto sulla pratica nelle sedi competenti e possibilmente non più durante il consiglio comunale dal quale i nostri concittadini si aspettano impegno , serietà e soluzioni ai problemi della città».