Quantcast

Taggia, una raccolta fondi per aiutare Stefano a realizzare il suo sogno: acquistare protesi speciale per tornare a camminare

Mister di molte società calcistiche della provincia di Imperia, un anno fa, dopo aver subito diversi interventi, ha perso una gamba perché affetto da morbo di Burger

Taggia. “Il sogno di Stefano” è la campagna solidale che vuole partire per Stefano Viola, vercellese ma ligure di adozione che ha subito vari interventi ed un anno fa con la scelta obbligata di dover amputare la gamba perché affetto da morbo di Burger.

Un intervento delicato al San Matteo di Pavia ed una riabilitazione all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure, nel reparto di Riabilitazione fisioterapico, poi il difficile ritorno fisico e psicologico alla vita di tutti i giorni. Ora Stefano sogna una protesi speciale con ginocchio bionico dal costo di 38.480 euro, consigliata ma soprattutto studiata per cercare e facilitare il ritorno ad una vita “quasi ” normale.

Stefano Viola sportivo da sempre, prima come calciatore in Piemonte poi come allenatore delle giovanili, da noi in Liguria è arrivato ad Arma di Taggia dove ha costruito proprio qui la sua vita famigliare. Papà di due splendidi ragazzi e di una bellissima bimba. Due sono i suoi sogni nel cassetto, dato che oggi non può lavorare, tornare a camminare insieme ai suoi figli e magari tornare sui campi da calcio. Stefano mister di molte società calcistiche dal Taggia alla Sanremese all’Argentina, nonostante tutto, non ha mai perso la tenacia ed il sorriso.

L’idea di questa raccolta fondi parte da un gruppo di amici tra cui il sindaco di Taggia Mario Conio da sempre sensibile alle tematiche sociali: «Sono vicino a Stefano e alla sua famiglia e in questo momento così difficile – dichiara il sindaco del Comune di Taggia Mario Conio – rivolgo il mio appello a tutta la cittadinanza per aiutare il nostro concittadino a poter realizzare il suo più grande sogno, quello di poter tornare a camminare con i suoi figli e a calcare i campi di calcio come ha fatto per anni con grande tenacia e passione».

«Visto i tempi in cui stiamo vivendo ora non possiamo organizzare eventi di raccolta fondi quindi chiediamo ai media, alle istituzioni, agli amici, alle società sportive e a tutte le persone che lo vorranno, un piccolo gesto perché crediamo che tante gocce possano fare un mare di solidarietà e sicuramente tutti insieme riusciremo a raggiungere l’obiettivo anche con il semplice passaparola» – dice Simona De Melas, amica di Stefano e della famiglia.

Per aiutare Stefano: IBAN IT18P0617549090000001129080
Banca CARIGE agenzia di Taggia Intestato a Stefano Viola. causale: raccolta fondi” Il sogno di Stefano”.

PHOTO-2020-05-07-19-11-43