Taggia, il Comune istituisce fondo anti crisi. Primo donatore il sindaco Conio

Il denaro raccolto verrà utilizzato esclusivamente per il sostegno ai concittadini più svantaggiati

Taggia. Contributi volontari destinati alle famiglie colpite dalla crisi economica e da quella sanitaria e sociale, legate all’emergenza coronavirus. Un fondo ad hoc lo ha costituito il Comune e tra i primi donatori figura il sindaco in carica. Mario Conio, che ha annunciato l’iniziativa sui social, ha infatti dichiarato di voler devolvere il proprio stipendio da amministratore pubblico di maggio ai più bisognosi.

«La crisi economica e sociale legata all’epidemia Covid ha aggredito con forza le nostre famiglie, alle prese in molti casi, con ristrettezze economiche e difficoltà, commenta il primo cittadino. Dall’inizio dell’emergenza, il Comune si è adoperato in una attività di sostegno ai nuclei familiari più disagiati; purtroppo, è un dato di fatto, sempre più famiglie hanno necessità di accedere ai nostri servizi. Ogni contributo è in questo momento fondamentale, oggi ancor di più, la solidarietà e coesione della nostra comunità può fare la differenza.

Per questa ragione, abbiamo deciso di istituire la possibilità per chi lo ritenesse, di offrire il proprio contributo tramite una donazione da fare al Comune attraverso bonifico. Il denaro raccolto verrà utilizzato esclusivamente per il sostegno ai nostri concittadini più svantaggiati. Iban su cui effettuare le donazioni: IT96B0617549091000001822690. Ritengo doveroso  – conclude il sindaco –  come primo cittadino dare l’esempio e per tale ragione ho deciso di donare il mio stipendio di maggio per questa iniziativa».

98183203_2342695969366072_8188883619779969024_n