Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Taggia Calcio, Alessio Cuneo si racconta

Da ormai sei anni veste la maglia giallorossa

Più informazioni su

Taggia. Alessio Cuneo, che da ormai sei anni veste la maglia giallorossa, si racconta all’interno della rubrica “A tu per tu con..” della società.

Fai un riassunto della tua carriera?

«Parto dalla mia esperienza più bella è gratificante che è aver fatto il settore giovanile nel Genoa, in prima squadra ho giocato al massimo in serie D con le maglie di Imperia, Sanremese e Jesolo poi Eccellenza con Argentina Ventimiglia e infine Promozione nel Golfodianese Albenga e gli ultimi anni al Taggia!»

Oltre al calcio hai altri hobby?

«Non ho particolari hobby, il calcio è sempre stato la mia passione più grande a cui ho dedicato tantissimo tempo della mia vita».

Squadra del cuore?

«La squadra più amata d’Italia: Juventus».

Giocatore del cuore?

«Alessandro Del Piero, professionista totale campione in campo e fuori bandiera di un calcio diverso».

Altri sport che segui?

«Negli ultimi anni seguo con maggiore interessa la F1, gli altri sport non mi interessano più di tanto».

Sei un ragazzo “social”?

«Poco e niente».

Discorso serio, cosa pensi della situazione coronavirus?

«È una situazione particolare che cambierà le nostre abitudini sia nei rapporti sociali che in quelli professionali , la vivo come una sfida, un periodo che ti mette a dura prova ma affrontato in maniera propositiva, può addirittura cambiarci in meglio».

È giusto che lo sport si sia fermato e secondo te finiranno i campionati?

«Giusto che lo sport sia fermo, abbiamo altre cose a cui pensare specialmente ai nostri livelli».

Parliamo un po di calcio, mi fai un bilancio della stagione calcistica fino allo stop forzato?

«La nostra stagione è stata super positiva, stavamo lottando per qualcosa di storico per il mondo Taggia! È un grande rammarico non poter aver concluso la stagione».

Cosa ti aspetti dal tuo futuro calcistico?

«Non lo so è una grande incognita, a luglio sarò padre per la seconda volta e trovare il tempo da dedicare al calcio è sempre più difficile! Cercherò comunque di ritagliarmi ancora dello spazio per lo sport che amo!».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.