Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Piano Cave, Muzio (Fi): «E’ un’ottima sintesi tra esigenze ambientali e fabbisogno estrattivo»

«E’ stato fondamentale il confronto con gli operatori del settore e gli amministratori locali»

Genova. «Il nuovo Piano Cave di Regione Liguria, approvato quest’oggi dal Consiglio Regionale, rappresenta un importante punto di sintesi tra le esigenze ambientali e il fabbisogno di materiale: si passa da 75 a 53 siti estrattivi, si disciplina il ripristino del paesaggio per le cave chiuse, si mette insomma ordine al settore dopo 20 anni. Questo punto di equilibrio è stato raggiunto grazie ad un grande lavoro dell’Assessorato e dei tecnici ed è frutto di un percorso partecipativo di ascolto e confronto con gli operatori e i territori. E’ un Piano che porterà benefici sotto diversi punti di vista a questo importante comparto». E’ quanto ha dichiarato il consigliere regionale Claudio Muzio, capogruppo di Forza Italia, intervenendo in Consiglio in merito al nuovo Piano Cave della Regione.

«Ricordo – ha proseguito Muzio – che il settore estrattivo in Liguria interessa 53 Comuni, dà lavoro a circa mille persone e rappresenta un segmento non irrilevante della nostra economia. Penso ai tanti territori toccati dal Piano, che vantano una lunga tradizione di attività estrattiva, con tante storie di lavoro, fatica e sudore in cava. Gli incontri con gli amministratori locali e gli imprenditori del settore sono stati uno snodo fondamentale per raggiungere l’obiettivo che oggi si è concretizzato con l’approvazione in Consiglio del nuovo Piano Cave. Voglio ricordare in particolare l’incontro svoltosi nel Comune di Orero, in provincia di Genova, con il sindaco Mino Gnecco e gli operatori del distretto dell’ardesia, un’eccellenza storica e un fiore all’occhiello per tutta la Liguria», ha concluso il capogruppo di Forza Italia in Regione.

Questi i 53 Comuni interessati dal Piano Cave. In provincia di Genova: Campomorone, Casarza Ligure, Castiglione Chiavarese, Cicagna, Coreglia Ligure, Genova, Lorsica, Moconesi, Montoggio, Ne, Orero, Rossiglione, San Colombano Certenoli, Torriglia, Tribogna, Uscio. In provincia della Spezia: Beverino, Bonassola, Borghetto di Vara, Deiva Marina, Framura, La Spezia, Portovenere, Ricco del Golfo, Rocchetta di Vara, S. Stefano di Magra, Sesta Godano, Zignago. In provincia di Savona: Albenga, Albisola Superiore, Balestrino, Bormida, Cairo Montenotte, Castelbianco, Cengio, Millesimo, Pallare, Pontinvrea, Sassello, Savona, Toirano, Vado Ligure, Zuccarello. In provincia di Imperia: Caravonica, Castellaro, Cipressa, Imperia, Molini di Triora, Pornassio, Sanremo, Taggia, Triora, Ventimiglia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.