Migranti, Di Muro (Lega): «Impennata di sbarchi, a rischio iper afflusso confine di Ventimiglia»

«Porterò all’attenzione del Comitato parlamentare di controllo sull'attuazione dell'accordo di Schengen la situazione»

Ventimiglia. «Con l’impennata di sbarchi, quadruplicati tra gennaio e maggio rispetto allo stesso periodo del 2019, il confine di Ventimiglia rischia di tornare a essere preso d’assalto. In questi giorni, la Caritas ha segnalato una ripresa dei transiti di migranti al confine con la Francia, che starebbe attuando i respingimenti verso l’Italia. Grazie alla scellerata sanatoria targata Bellanova-5S, il pericolo concreto è che migliaia di irregolari si riversino alla frontiera». Lo dichiara il deputato della Lega Flavio Di Muro.

«Porterò all’attenzione del Comitato parlamentare di controllo sull’attuazione dell’accordo di Schengen la situazione – aggiunge l’esponente ventimigliese della Lega – Perché in questa delicata Fase 2, in cui ricordo che ancora gli italiani non possono riabbracciare i propri congiunti all’estero, sarebbe inaccettabile e pericolosa una ripresa dei transiti di irregolari, che esporrebbero la popolazione di Ventimiglia a rischi di tipo sanitario oltre che di stress sociale».