Lega Imperia: “Il Comune ascolti le richieste degli ambulanti e salvaguardi l’indotto generato dal mercato”

"Profonda preoccupazione per i danni che lo spostamento del mercato di Oneglia"

Più informazioni su

Imperia. La sezione cittadina della Lega manifesta profonda preoccupazione per i danni che lo spostamento del mercato di Oneglia, dalla sua sede originaria alla banchina Aicardi, potrebbe arrecare ad un settore già fortemente provato dall’emergenza dovuta alla pandemia da COVID-19 e all’indotto che il mercato genera nel tessuto economico della città.

“Troviamo sconcertante – spiegano dalla segreteria locale – che l’amministrazione comunale non abbia voluto recepire le indicazioni provenienti dalle sigle sindacali e dalle associazioni di categoria, a maggior ragione per il fatto che quest’ultime siano state preventivamente sentite. A quanto sopra si è aggiunto anche un sondaggio telefonico, effettuato dal comune, poi disatteso.

Tutto questo ha provocato il legittimo malcontento degli ambulanti, dei commercianti e dei pubblici esercizi della zona.
L’amministrazione non dovrebbe agire autonomamente, bensì procedere avendo la necessità di verificare anche, e soprattutto, la fattibilità tecnica delle scelte e di quello che si vuole fare.
La combinazione di questi due elementi dovrebbe portare ad una scelta che tenga conto delle esigenze di tutti: quelle del commercio, della sicurezza degli operatori e soprattutto dei cittadini che si recano al mercato.

Chiediamo, dunque, che l’amministrazione ci ripensi e tenga conto della richieste degli operatori coinvolti”.

Più informazioni su