Imperia, trasloco mercato di Oneglia ora è muro contro muro ambulanti – Comune fotogallery

Dura solo pochi minuti il faccia a faccia tra l'assessore al Commercio Gianmarco Oneglio e i rappresentanti sindacali

Imperia. Si è chiuso in pochi minuti nel pomeriggio di oggi  il vertice nell’aula consiliare di Palazzo civico tra i rappresentanti di Anva ConfesercentiAval Confartigianato e Fiva Confcommercio. Non c’è stato nemmeno il tempo da parte della delegazione degli ambulanti di sottoporre all’assessore al Commercio Gianmarco Oneglio la loro planimetria alternativa a quella predisposta dal Comune.

collage vertice ambulanti comune

Troppo distanti le posizioni tra l’amministrazione guidata dal sindaco Claudio Scajola: il Comune ha, infatti, deciso di trasferire la location del mercato del mercoledì e del sabato, sul porto nell’area ricompresa tra il parcheggio a fianco dell’Agnesi, banchina Aicardi, fino all’inizio (non per l’intero tratto) di calata Cuneo, mentre gli ambulanti (e baristi ed esercenti del centro) preferirebbero l’attuale location allungata fino a via Bonfante che, però, andrebbe pedonalizzata.

Proprio problemi viabilistici e il (contestato) sondaggio telefonico che ha raccolto il parere di un numero minimo di imperiesi sarebbero alla base della decisione dell’Amministrazione che le sigle Anva, Aval e Fiva bollano come «antisindacale» con sicuri strascichi a livello di ricorsi amministrativi e giudiziari  primo fra tutti l’impugnazione del provvedimento presso i competenti uffici regionali.

«Visto il comportamento antisindacale dei codesta Amministrazione  non riteniamo esprimere un parere su quanto proposto da voi. A seguito del momento particolarmente difficile da cui stiamo faticosamente uscendo, questo Vostro operato crea fortissime agitazioni all’interno della nostra categoria soprattutto nelle persone che onestamente lavorano per mantenere la propria famiglia, La sinergia che si è creata nel tempo tra commercio fisso e commercio ambulante, viene messa fortemente in crisi dal vostro operato», recita la lettera che i rappresentanti delle sigle sindacali hanno lasciato all’assessore al Commercio Gianmarco Oneglio e distribuito all’uscita.

«Purtroppo – è il commento di Onegliola riunione è durata solo pochi minuti, i pilasti sui quali si poggia questa decisione presa dall’Amministrazione nel cui complesso e che condivido sono il rilancio economico e lo svolgimento in sicurezza dei mercati, a tutela degli operatori e dei cittadini».

E domani mattina dalle 8 in poi i singoli titolari di bancarelle sono stati invitati a presentarsi a partire dalle 8 in piazza della Vittoria dove si procederà all’assegnazione degli stalli. L’Amministrazione ha fatto sapere che anche in caso di  mancata presentazione procederà d’ufficio.