Quantcast

La fotonotizia di Riviera24

Festa della mamma, dieci video testimonianze al tempo del coronavirus

Karen, Elena, Sara, Rachele, Verdiana, Federica, Manuela, Ellade, Ambra e Veronica si raccontano

Sanremo. Una mamma può affrontare il mondo intero mentre stringe la mano del proprio bambino. Perché una mamma può tutto. Lo sanno bene le mamme italiane che in questi mesi di emergenza non hanno esitato a tirare fuori dall’armadio il costume di wonder woman. Tra ansie, paure ma anche piccole grandi scoperte, ce lo hanno raccontato dieci mamme dell’Imperiese.

mamme

Mamme giovani e meno giovani, mamme di ragazze adolescenti, mamme di bambini di due anni e mamme che durante la pandemia lo sono anche diventate. Come Karen che già mamma di Matilde (5 anni) e Aurora (2 anni), il 1° maggio ha dato alla luce la sua dolce Caterina affrontando «tutto il periodo dell’ospedale senza il papà»: o Elena che si è ritrovata a fare call con i colleghi mentre al suo fianco Angelica (13 anni) e Cecilia (11 anni) risolvevano problemi di algebra.

Tanta fantasia e un pizzico di digitale è stata la ricetta per sopravvivere al lockdown. É accaduto anche a Sara, Rachele, Verdiana, Federica, Manuela che, tra asili chiusi e panni da stirare, sono tornate un po’ bambine e hanno fatto compagnia ai loro cuccioli stimolandoli in mille e più attività creative.  Ed ecco allora che mentre là fuori si combatteva una delle battaglie più difficili della storia, Aurora (1 anni), Rebecca (2 anni), Edoardo (2 mesi), Noha (3 anni), Greta, Anita (1 anno), Sophie (6 anni), trasformavano i salotti in simpatici atelier di artisti e i divani in luoghi perfetti per scatenate baby dance.

E se il gioco per molte di loro è stato un mantra, le coccole lo sono state per quell’altra fetta che mamme al 9 marzo lo erano da poco diventate. Come Ellade, Ambra e Veronica che, mamme di Filippo (3 mesi), Emma e Maria Vittoria (2 mesi), senza nonne, zie o amiche all’orizzonte, hanno vissuto la grandissima sfida della maternità spartendola con quel carico da novanta fatto di ansie e angosce per il futuro portato dal coronavirus.

Non è stato semplice, per nessuna di loro. Ma tutte sono sopravvissute. Tutte hanno fatto tesoro di questo tempo sospeso per riscoprirsi famiglia, per riscoprirsi madri.

A loro e a tutte le madri del mondo i nostri auguri per una meravigliosa festa della mamma.