Ferrovia Ventimiglia-Cuneo, a quando la vera ripartenza? AGB chiede treni speciali

L'appello alle Regioni Liguria e Piemonte: "Linea turistica fondamentale"

Sanremo. Se le ultime notizie confermano le riaperture delle regioni e la possibilità del ritorno alla normalità per gli spostamenti dall’una all’altra, un appello in favore della linea ferroviaria “delle meraviglie”, la Ventimiglia-Cuneo, torna a lanciarlo l’associazione AGB che si rivolge direttamente alle Regioni Liguria e Piemonte.

“Chiediamo sicurezze sul collegamento tra le due regioni, affinché sia restituita la possibilità a tutti i cittadini di raggiungere le località turistiche dopo questo lungo periodo di isolamento. A oggi nessun organo sta dando notizie sulla possibile data di ripartenza. Sul sito di Trenitalia questo collegamento non è in agenda, spiega il direttivo.

La AGB chiede al Piemonte di prevedere già da giugno un rafforzamento del servizio durante i weekend, con treni speciali: “Serve una vera volontà politica – concludono da AGB – per non far chiudere la linea. I cittadini hanno il diritto a poter viaggiare in libertà. Oggi tale diritto è negato, dalla Liguria non si può andare a Limone o a Cuneo in giornata. Servono treni, nuovi investimenti”.